La pandemia che il mondo sta attraversando ha portato numerosi e significativi cambiamenti nella vita delle persone, sia dal punto di vista personale che lavorativo.

5 idee per outfit a prova di smart working

In molti, nel nostro paese, hanno iniziato ad affrontare il lavoro con un metodo diverso rispetto al “tradizionale”.

Il mondo del business, non potendo più continuare con il “vecchio stile di vita”, ha adottato una nuova soluzione ossia lo smart working.

Senza addentrarci all’interno delle varie analisi e valutazione su questo metodo lavorativo, per noi italiani poco praticato, definiamo lo smart working come “croce e delizia” perché se da un lato permette una gestione differente dei tempi dall’altra diventa la nota dolente perché per noi smart working è sinonimo di mescolanza tra tempo lavorativo e vita privata.

Detto così sembra facile ma ove ci fossero figli… la faccenda si complica.

Ma andiamo con ordine

5 idee per outfit a prova di smart working     

Se prima di febbraio 2020 la routine la definivamo “noiosa” perché ogni cosa era schedulata in slot specifici di tempo come ad esempio sveglia, doccia, colazione, portare i figli a scuola e poi ufficio, pausa pranzo, rientro in ufficio etc.. ad un certo punto, all’improvviso, le cose si sono “compresse” e in alcuni casi accavallate quindi ci siamo ritrovati a portare sotto lo stesso tetto, oltre alla vita privata, anche la “nevrosi” lavorativa.

La maggior parte di noi è passata velocemente “dall’apericena delle sette” alle riunioni in zoom con colleghi ed insegnanti dei nostri figli, il tutto quasi in contemporanea e dalla stessa postazione, cioè casa.

Lo stile di vita è totalmente cambiato dal giorno alla notte portando, inevitabilmente, alla mancanza di determinati punti fermi che fino a qualche mese fa permettevano un giusto spazio per fare, quasi, qualsiasi attività.

A causa del covid 19 adesso non c’è una separazione tra quello che riguarda il lavoro e quello che è privato e questo porta dei vantaggi, ma anche degli svantaggi.

Ecco perché una piccola guida outfit strutturata sul potenziale del nostro guardaroba può essere il “salva tempo” che cerchiamo prima di aprire Zoom.

 Soluzione 1

Sfruttiamo i pantaloni.

Se la nostra quotidianità è fatta da lavoro e figli spesso, in questo periodo, non riusciamo a ritagliare lo spazio da dedicare a noi e può succedere che arriviamo alle otto e trenta del mattino a guardare l’interno dell’armadio senza la più vaga idea di cosa indossare.

Sicuramente i pantaloni possono essere il nostro aiuto principale.

Se il pantalone è jeans una bella cintura e una t-shirt magari con dei dettagli che richiamino la cintura può essere la cosa più facile è veloce da indossare.

Se però vogliamo un look più costruito un pantalone dalla linea particolare come quello proposto da Twinset, vita alta e similpelle, è la risposta magari indossato con un maglioncino, il gioco delle differenti pesantezze darà movimento all’outfit.

Se invece amiamo uno stile particolare e oltre alla comodità vogliamo mantenere un certo rigore formale i pantaloni flare targati Marella sono l’ideale magari con la giacca in abbinata

Soluzione 2

Sappiamo bene che la moda è ciclica e quando non pensiamo più ad un certo capo eccolo apparire sulle più importanti passarelle.

Questo è l’anno del cardigan e poco importa che sia lungo o corto l’importante è che risponda all’esigenza di praticità dal gusto contemporaneo

Adatto a qualsiasi tipo di outfit, dai pantaloni ai mini dress, alle gonne senza tralasciare i jeans.

Il cardigan è la giusta combinazione nella realizzazione di look dal sapore classic ma che strizza l’occhio alla femminilità

Dal classico, anche color nero, ai differenti modelli con applicazioni o fantasia(Gucci- Miu Miu) questo  è il giusto capo che accostato ad una camicia oppure ad sotto giacca  cambia la sua funzione regalando sempre quel sapore glamour.

Soluzione 3

Con la possibilità di recuperare il tempo che prima passavamo in macchina davanti al nostro guardaroba si aprono un’infinità di opzioni dedicate al proprio modo di vestire

Se l’utilizzo della gonna in casa non ci spaventa il suo alleato migliore diventa il pullover.

Dal tessuto corposo e dalla linea attuale il pullover diventa il passe-partout adatto ai differenti tipi di gonne che questa stagione autunno inverno 2020/2021 ha portato nuovamente a noi.

L’indicazione di accostamento è semplice.

Gonna al ginocchio in eco pelle? pullover con pesantezza in contrasto, semplice pratico e versatile

Soluzione 4

Long dress, il vestito. Questo è il pezzo che all’interno del nostro guardaroba si presta sia per l’orario lavorativo che per il tempo libero.

Per questa stagione accostato a stivali a gamba alta nel caso di una lunghezza al ginocchio oppure sneaker se di lunghezza maxi

La cosa più interessante, però, è che il nostro amato vestito si accosta facilmente a giacche, giubbetti in

jeans oppure cardigan quindi nel caso dello smart working diventa facile da usare e pratico da abbinare.

Soluzione 5

Ultimo ma non per questo meno importante è sicuramente il maglione collo alto.

Il maglione che nel corso del tempo ha accompagnato i nostri appuntamenti lavorativi rivelandosi partico e facile da accostare sia in caso di gonna che di pantalone

Il maglione collo alto diventa, per l’orario lavorativo a casa, quella giusta via di mezzo che regala un’aria composta ma al contempo risolve in un sol colpo la necessità di completezza nella realizzazione del look.

credits zalando.it    pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu