Testimonials

Style 1

4 consigli low cost per rinnovare casa

Nulla più dell’ambiente in cui passiamo moltissimo tempo deve trasmettere un senso di sicurezza e relax. Nulla più di casa nostra deve esprimere la nostro gusto e le nostre preferenze.

Ma se da un lato sogniamo la nostra abitazione come un posto accogliente dove poltrire alla sera o nel weekend dall’altro dobbiamo fare i conti con un budget da dedicare che spesso è limitato.

In prima battuta quello che viene in mente è un intervento strutturale al fine di “modernizzare” gli ambienti, almeno quelli più vissuti come ad esempio il soggiorno e la cucina oppure il bagno; quindi come riuscire a rinnovare mantenendo i costi?

 

Nel corso di questi ultimi anni le influenze delle blogger d’oltreoceano, che si dedicano al rinnovamento tra le mura domestiche, sono diventate sempre più importanti anche nel nostro a paese facendo si che quello che prima sembrava un sogno realizzabile solo da esperti del settore, come architetti o falegnami, oggi, nei limiti, diventa alla portata di mano di qualsiasi persona voglia personalizzare la propria dimora.

Partiamo con ordine alla scoperta di alcuni suggerimenti low cost da poter effettuare subito ad esempio come decidere il colore delle pareti di casa

Pantone, di anno in anno, indica una serie di tonalità dedicate sia alla moda uomo-donna che alla definizione della propria casa.

Ad esempio per l’anno 2021 i colori di tendenza dedicati alla casa sono il blu, nelle sue declinazioni, ma anche il salmone e il verde salvia, questo se abbiamo voglia di un colpo di colore d’effetto.

 

 

Se, però, amiamo particolarmente i toni neutri/chiari abbiano nel ventaglio delle possibilità il beige, il crema oppure il grigio.

Se invece vogliamo proprio un colore che sia forte raffinato ma al contempo renda più accogliente le stanze più usate allora è impensabile non considerare il bordeaux.

Insomma, per la stagione 2021 i colori di tendenza sono diversi e molteplici partendo da quelli amici della sobrietà ai toni più accesi che trasmettono grinta a colpo d’occhio.

Le raccomandazioni, però, sono di tenere in considerazione il colore del pavimento, delle finiture e dei mobili.

I migliori colori da usare per i mobili di casa

Nella rivisitazione di casa non è sempre necessario o indispensabile cambiare colore alle pareti, in alcuni casi la migliore soluzione è “ringiovanire” i mobili.

Passando da Pinterest fino ai video di youtube non mancano i racconti sulle diverse tecniche che tranquillamente possiamo replicare nel nostro garage basta un pennello e la buona volontà.

Se l’idea del colore vi spaventa una delle soluzioni più usate resta la pellicola adesiva per mobili.

In tinta unita o con soggetti floreali, la pellicola adesiva è un valido alleato che risponde alla necessità di contenere le spese regalando una ventata di novità ai nostri occhi.

Da Amazon fino Leroy Merlin le possibilità sono molteplici da toccare prima con mano o comprare online.

Piccoli interventi da fai da te in casa

Colore e stampe non sono l’unica soluzione. Certo queste vanno bene se vogliamo intervenire ad ampio spettro ma possiamo anche decidere di ritoccare solo piccole parti, dettagli dei nostri spazi quotidiani.

I dettagli che rinnovano l’ambiente, cambio maniglia.

In particolare dopo molti anni di utilizzo le maniglie delle porte possono “stancare” o rovinarsi ecco che una delle soluzioni per dare quel tocco fresco agli ambienti di casa è il cambio delle maniglie magari in completo contrasto rispetto al colore delle porte.

Tessuti e nuove idee per rinnovare il salotto

Vecchi tessuti, tessuti mai usati magari comprati durante le vacanze possono, adesso, essere utilizzati per rivestire divani o cuscini. Il gioco fatto da fantasie e colori porterà una visione nuova del solito sofà.

Insomma idee e soluzioni per migliorare, cambiare oppure rivitalizzare i nostri spazi quotidiani sono molte e possibili l’unica cosa che bisogna avere in quantità, in modo particolare se è la prima volte che ci si approccia a certe tecniche , è la pazienza per il resto buon lavoro a voi.

 

 

I trend, riguardo gli accessori, per la stagione primavera/estate 2021, che lentamente sta arrivando, offrono, oltre ad una vasta gamma di colori che per definizione raccontano sentimenti felici, una serie di dettagli che se ben modulati, sia per il tempo libero che l’orario lavorativo, possono descrivere una personalità ottimista e grintosa.

Partendo dal colore dell’anno 2021, Pantone illuminating + Ultimate Grey ossia giallo come una giornata di sole e grigio come stabilità e resilienza, andiamo a declinare quelle che le passerelle hanno catalogato come le tendenze da seguire con l’avvento della primavera.

Cinture donna, le tendenze della primavera 2021.

 

Zalando.it

 

Se nel corso delle stagioni passate siamo state abituate a vedere la cintura come un accessorio atto a mantenere in posizione gonne o pantaloni da questa primavera le cose cambiamo.

Impreziosite da cristalli, con Swarovski o semplicemente ad anelli le cinture della nuova stagione che lentamente sta arrivando saranno l’accento che serve alla definizione di look a prova di dettaglio dal piglio glamour.

Con la fibbia decorata e maxi oppure caratterizzate da file di perle, le cinture che useremo d’estate saranno l’accessorio cool che ravviva l’outfit definendo dettagliatamente la personalità.

La cintura assume un ruolo particolare e per la stagione primavera estate 2021.

 

Accoppiata a piccole borse già nel 2020, la cintura adesso sottolinea questa complicità; per la stagione in arrivo, primavera/estate 2021, si consolida questa tendenza e questo accostamento diventa ancora più glamour.

Chiamarlo semplicemente marsupio sarebbe riduttivo e poco corretto perché questo sciccoso accostamento apre la porta al duo più trendy della stagione che associa una personalità intraprendente alla voglia di praticità.

E non è tutto.

Piccole o medie poco importa l’importante, per le borse della bella stagione, è che siano quel dettaglio che fa la differenza. Caratterizzate dal colore, oltre

 

Elisabetta Franchi

 

che dal materiale, le borse della primavera estate 2021 sono graziose e sofisticate.

Adatte per essere tenute in mano oppure pratiche tracolle le borse che useremo quest’estate diventano la perfetta sintesi della praticità.

Laura Biagiotti

Chanel

 

Dalla borsa a mano di Laura Biagiotti alla micro bag di Chanel tessuti particolari e colori in armonia con la voglia di leggerezza che caratterizza la bella stagione prossima.

Come apparire più magre

Iniziamo con lo specificare che non esistono regole valide per tutti in tutto il mondo, infatti in alcuni paesi il massimo della femminilità sono le curve accentuate ma in altri paesi non è così.

Sarà per il fatto che noi siamo “padri e padrini” della grande moda conosciuta nel mondo, sarà che nel corso del tempo la nostra società ha vissuto notevoli cambiamenti anche a livello culturale e non sempre buoni ma alla fine siamo il paese, forse primo, ad avere una spiccata “cultura del magro”.

La prova è il mercato delle diete, da noi sempre ben considerato, che quasi sicuramente ognuna di noi ha sperimentato nel corso della propria vita; da quella dell’amica a quella del nutrizionista, non importa quale, l’importante è che funzioni e che guardandoci ci faccia apparire secondo indicazione delle migliori passerelle.

E’ oramai cosa nota a tutti che “il nero rende magri” e chi sono io per togliere queste sicurezze? Come Consulente d’Immagine Professionista mi sento in dovere di dirvi che la regola per la quale abbiamo kg e kg di capi neri in guardaroba non è del tutto vera.  Adesso mi spiego meglio.

Iniziamo con lo specificare che avere un peso che sia secondo la struttura fisica e l’altezza è un beneficio del tutto personale non solo a livello di vestibilità dei capi ma strettamente legato alla salute fisica, detto ciò chiarisco anche che non è il colore scelto che rende otticamente sottile una silhouette ma una combinazione di proporzioni.

Facciamo un esempio, nel caso di silhouette che hanno la necessità di camuffare delle parti non gradite la prima tentazione sarebbe nascondere tutto sotto un total black, errore

Se stiamo cercando la soluzione migliore dobbiamo iniziare a giocare con i volumi facendo si che in risalto ci siano quelle parti del nostro corpo che maggiormente amiamo e solo a quel punto “oscurare” le parti che non vogliamo evidenziare, se questo fosse visibile come un disegno artistico vedremmo una combinazione di chiaro scuri e volumi, vedremo quindi l’armonia.

Detto così sembra difficile ma non lo è perché abbiamo anche tessuti che possono venire incontro alla nostra voglia di cambiamento.

                              I tessuti per apparire più magre

I laminati, ad esempio, grazie alla loro composizione sono quelli che, se ben dosati, permettono una visione della silhouette più sottile.

Ma anche altri tessuti possono essere amici della linea fisica.

Spesso non scegliamo quello che realmente piace perché abbiamo il timore che una volta indossato possa non rendere giustizia. Inrealtà adesso sappiamo che esistono dei tessuti amici del body shape, una fra questi è il Satin.

zalando.it

Impalpabile e leggero questo tessuto accarezza le linee del corpo senza però costringerle con un risultato ottico dal sicuro effetto “WOW”

Differente nella pesantezza ma dal sicuro effetto snellente è anche la Seta.

zalando.it

Adatta alle situazioni che richiedono un tocco glam, questo tessuto segue le linee del corpo valorizzando le curve e scivolando sul corpo rendendolo quasi dall’effetto fluido

Insomma questi sono solo alcuni dei tessuti che possono venire incontro alla fisicità di ognuna di noi, per la scelta definitiva? Spazio al gusto personale

Capodanno 2021 sta arrivando e l’Italia si appresta a festeggiarlo.

Il nuovo anno sta arrivando e non è detto che solo perché questo 2020 è stato “pazzerello” cosi debba essere anche la sua fine.

Il 2020 è oramai alla fine e anche se lo passeremo in modo “differente” dal solito non significa che non si possa vivere con gioia e felicità.

Questo significa che anche stando a casa sarà possibile indossare un vestito dal mood particolare adatto a quelle occasioni che, purtroppo da qualche mese a causa del covid-19, non è stato più possibile vivere.

Ma veniamo a noi grazie ad una serie di indicazioni utili per sentirsi perfette anche in questa festosa situazione.

Tra le differenti possibilità partiamo con un consiglio che vede in pole position la praticità del “mettersi comodamente in divano dopo cena”.

Jumpsuit

Zara.com

Nera oppure colorata, scollata oppure manica lunga per quest’occasione la classica jumpsuit, tuta elegante, diventa la migliore soluzione se stiamo cercando un look che stia al passo con il cambio dell’anno e al contempo non risulti troppo impegnativo.

Le scelte anche in questo caso sono tante, dal modello semplice monocolore a quello più strutturato magari con qualche trasparenza. Questo capo ha nel suo DNA la possibilità del cambiamento riuscendo a passare dalla versione chic, grazie ad una scarpa con il tacco, a quella meno formale con l’aiuto di una scarpa no heel.

 

 

 

 

Long dress

Alzi la mano la donna che non possiede un vestito lungo. Credo che sia chiaro che ogni donna oggi possiede nel proprio guardaroba un vestito lungo magari usato una sola volta e in attesa di un momento adatto al suo nuovo utilizzo.

Bene l’occasione è arrivata, il cambio dell’anno, anche se all’interno delle proprie mura domestiche, è l’occasione giusta per unire la festa all’eleganza.

Zara.com

L’abito lungo da donna è un capo rientrato all’interno di quella visione classica che per definizione risponde alla voglia di poesia all’interno di un contesto formale.

Velluto, seta oppure chiffon a voi la scelta ma attenzione alla scarpa in abbinamento, se cerchiamo la realizzazione di un look che possa farci sentire a nostro agio pur mantenendo il glamour un consiglio è l’utilizzo del sandalo magari gioiello per riuscire a dare quel tocco di regalità ad una delle serate più magiche dell’anno.

 

Mini dress

Sarebbe facile e comodo pensare per la sera dell’ultimo dell’anno ai jeans ma questo 2020, che stiamo salutando, è stato già molto “particolare” al punto da “meritare un saluto in grande stile”.

Il mini dress è l’alternativa che riesce a coniugare la libertà di movimento ed il tocco glam senza, però, eccedere.

 

Zara.com

In tessuto laminato oppure semplicemente puntando sul colore, il mini dress è quel capo che anche accostato alle sneakers riesce a rendere in “cura del dettaglio”

Adatto anche alle più giovani questo capo, che durante la bella stagione accompagna le nostre giornate al mare nella sua versione casual oppure gli incontri di lavora grazie alla sua linea più classica, cambia raccontando quel lato di noi che vogliamo sia visto. In ecopelle o Bon Ton questa alternativa può rivelarsi la giusta soluzione se cerchiamo un look che sia grintoso ma al contempo rappresenti la gioia della speranza di un nuovo anno

 

 

 

cover zalando.it

Manca poco al Natale e tutti, o quasi, abbiamo fatto l’albero con addobbi che, anno dopo anno, si adattano alle tendenza moda, o quasi.

Per la gioia di grandi e piccini in questi giorni le luci colorate che accompagnano questo mese di dicembre 2020 riusciranno ad accendere il calore dell’anima scaldando i nostri cuori.

Sbirciando tra le pagine di John Lewis, negozio inglese di fascia alta, ci accorgiamo che la palette colori dedicata al nostro albero di Natale è variegata, dal bianco all’argento passando dall’oro fino al rosso senza dimenticare, però, il verde.

In verità, però, i colori parlano di noi e raccontano qualche dettaglio del nostro essere quindi, seguendo le tendenze del natale 2020, scopriamo quali sono i colori che maggiormente ci descrivono.

Per le anime più estrose, frizzanti e vivici non possiamo non considerare le nuove tinte, più o meno forti, accostate ai colori della tradizione; rose gold e fucsia l’accostamento dall’effetto contemporaneo delicato ma deciso.

Bianco, British style e Ruggine colori e stili

Must have è sicuramente il bianco. Il delicato richiamo della neve, simbolo di purezza ma anche base perfetta per far risaltare palline di vetro oppure addobbi dai toni dell’oro.

L’albero di Natale bianco è azzeccato quando l’ambiente a diposizione non è extra large se poi lo accostiamo con argento e legno sicuramente l’effetto è quello del “bianco Natale”

Vero è che Natale è sinonimo di tradizione largo quindi, in modo particolare, a tessuti tartan e palline rosse se stiamo cercando l’originale effetto British style dal sapore vintage.

Cuscini e tovaglie rosse ma anche candele e decori conservati nella soffitta della nonna (oppure comprati on line) sono l’ideale il classico che non passa mai è pronto et voilà, il gioco è fatto.

Se la tendenza di stagione è qualcosa che proprio non potete fare a meno di seguire allora sappiate che questo è l’anno dedicato ai richiami della terra, dal verde al ruggine.

Fortemente usato negli anni ’70 il color ruggine è una mescolanza di rosso, marrone e aranciato che torna all’interno delle case per offrire una sensazione di calore.

Sinonimo di un carattere deciso è anche quella tonalità che richiama l’energia legata alla rilassatezza quasi a voler delineare il modo migliore per vivere questo periodo in attesa del Natale.

La pandemia che il mondo sta attraversando ha portato numerosi e significativi cambiamenti nella vita delle persone, sia dal punto di vista personale che lavorativo.

5 idee per outfit a prova di smart working

In molti, nel nostro paese, hanno iniziato ad affrontare il lavoro con un metodo diverso rispetto al “tradizionale”.

Il mondo del business, non potendo più continuare con il “vecchio stile di vita”, ha adottato una nuova soluzione ossia lo smart working.

Senza addentrarci all’interno delle varie analisi e valutazione su questo metodo lavorativo, per noi italiani poco praticato, definiamo lo smart working come “croce e delizia” perché se da un lato permette una gestione differente dei tempi dall’altra diventa la nota dolente perché per noi smart working è sinonimo di mescolanza tra tempo lavorativo e vita privata.

Detto così sembra facile ma ove ci fossero figli… la faccenda si complica.

Ma andiamo con ordine

5 idee per outfit a prova di smart working     

Se prima di febbraio 2020 la routine la definivamo “noiosa” perché ogni cosa era schedulata in slot specifici di tempo come ad esempio sveglia, doccia, colazione, portare i figli a scuola e poi ufficio, pausa pranzo, rientro in ufficio etc.. ad un certo punto, all’improvviso, le cose si sono “compresse” e in alcuni casi accavallate quindi ci siamo ritrovati a portare sotto lo stesso tetto, oltre alla vita privata, anche la “nevrosi” lavorativa.

La maggior parte di noi è passata velocemente “dall’apericena delle sette” alle riunioni in zoom con colleghi ed insegnanti dei nostri figli, il tutto quasi in contemporanea e dalla stessa postazione, cioè casa.

Lo stile di vita è totalmente cambiato dal giorno alla notte portando, inevitabilmente, alla mancanza di determinati punti fermi che fino a qualche mese fa permettevano un giusto spazio per fare, quasi, qualsiasi attività.

A causa del covid 19 adesso non c’è una separazione tra quello che riguarda il lavoro e quello che è privato e questo porta dei vantaggi, ma anche degli svantaggi.

Ecco perché una piccola guida outfit strutturata sul potenziale del nostro guardaroba può essere il “salva tempo” che cerchiamo prima di aprire Zoom.

 Soluzione 1

Sfruttiamo i pantaloni.

Se la nostra quotidianità è fatta da lavoro e figli spesso, in questo periodo, non riusciamo a ritagliare lo spazio da dedicare a noi e può succedere che arriviamo alle otto e trenta del mattino a guardare l’interno dell’armadio senza la più vaga idea di cosa indossare.

Sicuramente i pantaloni possono essere il nostro aiuto principale.

Se il pantalone è jeans una bella cintura e una t-shirt magari con dei dettagli che richiamino la cintura può essere la cosa più facile è veloce da indossare.

Se però vogliamo un look più costruito un pantalone dalla linea particolare come quello proposto da Twinset, vita alta e similpelle, è la risposta magari indossato con un maglioncino, il gioco delle differenti pesantezze darà movimento all’outfit.

Se invece amiamo uno stile particolare e oltre alla comodità vogliamo mantenere un certo rigore formale i pantaloni flare targati Marella sono l’ideale magari con la giacca in abbinata

Soluzione 2

Sappiamo bene che la moda è ciclica e quando non pensiamo più ad un certo capo eccolo apparire sulle più importanti passarelle.

Questo è l’anno del cardigan e poco importa che sia lungo o corto l’importante è che risponda all’esigenza di praticità dal gusto contemporaneo

Adatto a qualsiasi tipo di outfit, dai pantaloni ai mini dress, alle gonne senza tralasciare i jeans.

Il cardigan è la giusta combinazione nella realizzazione di look dal sapore classic ma che strizza l’occhio alla femminilità

Dal classico, anche color nero, ai differenti modelli con applicazioni o fantasia(Gucci- Miu Miu) questo  è il giusto capo che accostato ad una camicia oppure ad sotto giacca  cambia la sua funzione regalando sempre quel sapore glamour.

Soluzione 3

Con la possibilità di recuperare il tempo che prima passavamo in macchina davanti al nostro guardaroba si aprono un’infinità di opzioni dedicate al proprio modo di vestire

Se l’utilizzo della gonna in casa non ci spaventa il suo alleato migliore diventa il pullover.

Dal tessuto corposo e dalla linea attuale il pullover diventa il passe-partout adatto ai differenti tipi di gonne che questa stagione autunno inverno 2020/2021 ha portato nuovamente a noi.

L’indicazione di accostamento è semplice.

Gonna al ginocchio in eco pelle? pullover con pesantezza in contrasto, semplice pratico e versatile

Soluzione 4

Long dress, il vestito. Questo è il pezzo che all’interno del nostro guardaroba si presta sia per l’orario lavorativo che per il tempo libero.

Per questa stagione accostato a stivali a gamba alta nel caso di una lunghezza al ginocchio oppure sneaker se di lunghezza maxi

La cosa più interessante, però, è che il nostro amato vestito si accosta facilmente a giacche, giubbetti in

jeans oppure cardigan quindi nel caso dello smart working diventa facile da usare e pratico da abbinare.

Soluzione 5

Ultimo ma non per questo meno importante è sicuramente il maglione collo alto.

Il maglione che nel corso del tempo ha accompagnato i nostri appuntamenti lavorativi rivelandosi partico e facile da accostare sia in caso di gonna che di pantalone

Il maglione collo alto diventa, per l’orario lavorativo a casa, quella giusta via di mezzo che regala un’aria composta ma al contempo risolve in un sol colpo la necessità di completezza nella realizzazione del look.

credits zalando.it    pinterest

Style 2

4 consigli low cost per rinnovare casa

Nulla più dell’ambiente in cui passiamo moltissimo tempo deve trasmettere un senso di sicurezza e relax. Nulla più di casa nostra deve esprimere la nostro gusto e le nostre preferenze.

Ma se da un lato sogniamo la nostra abitazione come un posto accogliente dove poltrire alla sera o nel weekend dall’altro dobbiamo fare i conti con un budget da dedicare che spesso è limitato.

In prima battuta quello che viene in mente è un intervento strutturale al fine di “modernizzare” gli ambienti, almeno quelli più vissuti come ad esempio il soggiorno e la cucina oppure il bagno; quindi come riuscire a rinnovare mantenendo i costi?

 

Nel corso di questi ultimi anni le influenze delle blogger d’oltreoceano, che si dedicano al rinnovamento tra le mura domestiche, sono diventate sempre più importanti anche nel nostro a paese facendo si che quello che prima sembrava un sogno realizzabile solo da esperti del settore, come architetti o falegnami, oggi, nei limiti, diventa alla portata di mano di qualsiasi persona voglia personalizzare la propria dimora.

Partiamo con ordine alla scoperta di alcuni suggerimenti low cost da poter effettuare subito ad esempio come decidere il colore delle pareti di casa

Pantone, di anno in anno, indica una serie di tonalità dedicate sia alla moda uomo-donna che alla definizione della propria casa.

Ad esempio per l’anno 2021 i colori di tendenza dedicati alla casa sono il blu, nelle sue declinazioni, ma anche il salmone e il verde salvia, questo se abbiamo voglia di un colpo di colore d’effetto.

 

 

Se, però, amiamo particolarmente i toni neutri/chiari abbiano nel ventaglio delle possibilità il beige, il crema oppure il grigio.

Se invece vogliamo proprio un colore che sia forte raffinato ma al contempo renda più accogliente le stanze più usate allora è impensabile non considerare il bordeaux.

Insomma, per la stagione 2021 i colori di tendenza sono diversi e molteplici partendo da quelli amici della sobrietà ai toni più accesi che trasmettono grinta a colpo d’occhio.

Le raccomandazioni, però, sono di tenere in considerazione il colore del pavimento, delle finiture e dei mobili.

I migliori colori da usare per i mobili di casa

Nella rivisitazione di casa non è sempre necessario o indispensabile cambiare colore alle pareti, in alcuni casi la migliore soluzione è “ringiovanire” i mobili.

Passando da Pinterest fino ai video di youtube non mancano i racconti sulle diverse tecniche che tranquillamente possiamo replicare nel nostro garage basta un pennello e la buona volontà.

Se l’idea del colore vi spaventa una delle soluzioni più usate resta la pellicola adesiva per mobili.

In tinta unita o con soggetti floreali, la pellicola adesiva è un valido alleato che risponde alla necessità di contenere le spese regalando una ventata di novità ai nostri occhi.

Da Amazon fino Leroy Merlin le possibilità sono molteplici da toccare prima con mano o comprare online.

Piccoli interventi da fai da te in casa

Colore e stampe non sono l’unica soluzione. Certo queste vanno bene se vogliamo intervenire ad ampio spettro ma possiamo anche decidere di ritoccare solo piccole parti, dettagli dei nostri spazi quotidiani.

I dettagli che rinnovano l’ambiente, cambio maniglia.

In particolare dopo molti anni di utilizzo le maniglie delle porte possono “stancare” o rovinarsi ecco che una delle soluzioni per dare quel tocco fresco agli ambienti di casa è il cambio delle maniglie magari in completo contrasto rispetto al colore delle porte.

Tessuti e nuove idee per rinnovare il salotto

Vecchi tessuti, tessuti mai usati magari comprati durante le vacanze possono, adesso, essere utilizzati per rivestire divani o cuscini. Il gioco fatto da fantasie e colori porterà una visione nuova del solito sofà.

Insomma idee e soluzioni per migliorare, cambiare oppure rivitalizzare i nostri spazi quotidiani sono molte e possibili l’unica cosa che bisogna avere in quantità, in modo particolare se è la prima volte che ci si approccia a certe tecniche , è la pazienza per il resto buon lavoro a voi.

 

 

I trend, riguardo gli accessori, per la stagione primavera/estate 2021, che lentamente sta arrivando, offrono, oltre ad una vasta gamma di colori che per definizione raccontano sentimenti felici, una serie di dettagli che se ben modulati, sia per il tempo libero che l’orario lavorativo, possono descrivere una personalità ottimista e grintosa.

Partendo dal colore dell’anno 2021, Pantone illuminating + Ultimate Grey ossia giallo come una giornata di sole e grigio come stabilità e resilienza, andiamo a declinare quelle che le passerelle hanno catalogato come le tendenze da seguire con l’avvento della primavera.

Cinture donna, le tendenze della primavera 2021.

 

Zalando.it

 

Se nel corso delle stagioni passate siamo state abituate a vedere la cintura come un accessorio atto a mantenere in posizione gonne o pantaloni da questa primavera le cose cambiamo.

Impreziosite da cristalli, con Swarovski o semplicemente ad anelli le cinture della nuova stagione che lentamente sta arrivando saranno l’accento che serve alla definizione di look a prova di dettaglio dal piglio glamour.

Con la fibbia decorata e maxi oppure caratterizzate da file di perle, le cinture che useremo d’estate saranno l’accessorio cool che ravviva l’outfit definendo dettagliatamente la personalità.

La cintura assume un ruolo particolare e per la stagione primavera estate 2021.

 

Accoppiata a piccole borse già nel 2020, la cintura adesso sottolinea questa complicità; per la stagione in arrivo, primavera/estate 2021, si consolida questa tendenza e questo accostamento diventa ancora più glamour.

Chiamarlo semplicemente marsupio sarebbe riduttivo e poco corretto perché questo sciccoso accostamento apre la porta al duo più trendy della stagione che associa una personalità intraprendente alla voglia di praticità.

E non è tutto.

Piccole o medie poco importa l’importante, per le borse della bella stagione, è che siano quel dettaglio che fa la differenza. Caratterizzate dal colore, oltre

 

Elisabetta Franchi

 

che dal materiale, le borse della primavera estate 2021 sono graziose e sofisticate.

Adatte per essere tenute in mano oppure pratiche tracolle le borse che useremo quest’estate diventano la perfetta sintesi della praticità.

Laura Biagiotti

Chanel

 

Dalla borsa a mano di Laura Biagiotti alla micro bag di Chanel tessuti particolari e colori in armonia con la voglia di leggerezza che caratterizza la bella stagione prossima.

Come apparire più magre

Iniziamo con lo specificare che non esistono regole valide per tutti in tutto il mondo, infatti in alcuni paesi il massimo della femminilità sono le curve accentuate ma in altri paesi non è così.

Sarà per il fatto che noi siamo “padri e padrini” della grande moda conosciuta nel mondo, sarà che nel corso del tempo la nostra società ha vissuto notevoli cambiamenti anche a livello culturale e non sempre buoni ma alla fine siamo il paese, forse primo, ad avere una spiccata “cultura del magro”.

La prova è il mercato delle diete, da noi sempre ben considerato, che quasi sicuramente ognuna di noi ha sperimentato nel corso della propria vita; da quella dell’amica a quella del nutrizionista, non importa quale, l’importante è che funzioni e che guardandoci ci faccia apparire secondo indicazione delle migliori passerelle.

E’ oramai cosa nota a tutti che “il nero rende magri” e chi sono io per togliere queste sicurezze? Come Consulente d’Immagine Professionista mi sento in dovere di dirvi che la regola per la quale abbiamo kg e kg di capi neri in guardaroba non è del tutto vera.  Adesso mi spiego meglio.

Iniziamo con lo specificare che avere un peso che sia secondo la struttura fisica e l’altezza è un beneficio del tutto personale non solo a livello di vestibilità dei capi ma strettamente legato alla salute fisica, detto ciò chiarisco anche che non è il colore scelto che rende otticamente sottile una silhouette ma una combinazione di proporzioni.

Facciamo un esempio, nel caso di silhouette che hanno la necessità di camuffare delle parti non gradite la prima tentazione sarebbe nascondere tutto sotto un total black, errore

Se stiamo cercando la soluzione migliore dobbiamo iniziare a giocare con i volumi facendo si che in risalto ci siano quelle parti del nostro corpo che maggiormente amiamo e solo a quel punto “oscurare” le parti che non vogliamo evidenziare, se questo fosse visibile come un disegno artistico vedremmo una combinazione di chiaro scuri e volumi, vedremo quindi l’armonia.

Detto così sembra difficile ma non lo è perché abbiamo anche tessuti che possono venire incontro alla nostra voglia di cambiamento.

                              I tessuti per apparire più magre

I laminati, ad esempio, grazie alla loro composizione sono quelli che, se ben dosati, permettono una visione della silhouette più sottile.

Ma anche altri tessuti possono essere amici della linea fisica.

Spesso non scegliamo quello che realmente piace perché abbiamo il timore che una volta indossato possa non rendere giustizia. Inrealtà adesso sappiamo che esistono dei tessuti amici del body shape, una fra questi è il Satin.

zalando.it

Impalpabile e leggero questo tessuto accarezza le linee del corpo senza però costringerle con un risultato ottico dal sicuro effetto “WOW”

Differente nella pesantezza ma dal sicuro effetto snellente è anche la Seta.

zalando.it

Adatta alle situazioni che richiedono un tocco glam, questo tessuto segue le linee del corpo valorizzando le curve e scivolando sul corpo rendendolo quasi dall’effetto fluido

Insomma questi sono solo alcuni dei tessuti che possono venire incontro alla fisicità di ognuna di noi, per la scelta definitiva? Spazio al gusto personale

Capodanno 2021 sta arrivando e l’Italia si appresta a festeggiarlo.

Il nuovo anno sta arrivando e non è detto che solo perché questo 2020 è stato “pazzerello” cosi debba essere anche la sua fine.

Il 2020 è oramai alla fine e anche se lo passeremo in modo “differente” dal solito non significa che non si possa vivere con gioia e felicità.

Questo significa che anche stando a casa sarà possibile indossare un vestito dal mood particolare adatto a quelle occasioni che, purtroppo da qualche mese a causa del covid-19, non è stato più possibile vivere.

Ma veniamo a noi grazie ad una serie di indicazioni utili per sentirsi perfette anche in questa festosa situazione.

Tra le differenti possibilità partiamo con un consiglio che vede in pole position la praticità del “mettersi comodamente in divano dopo cena”.

Jumpsuit

Zara.com

Nera oppure colorata, scollata oppure manica lunga per quest’occasione la classica jumpsuit, tuta elegante, diventa la migliore soluzione se stiamo cercando un look che stia al passo con il cambio dell’anno e al contempo non risulti troppo impegnativo.

Le scelte anche in questo caso sono tante, dal modello semplice monocolore a quello più strutturato magari con qualche trasparenza. Questo capo ha nel suo DNA la possibilità del cambiamento riuscendo a passare dalla versione chic, grazie ad una scarpa con il tacco, a quella meno formale con l’aiuto di una scarpa no heel.

 

 

 

 

Long dress

Alzi la mano la donna che non possiede un vestito lungo. Credo che sia chiaro che ogni donna oggi possiede nel proprio guardaroba un vestito lungo magari usato una sola volta e in attesa di un momento adatto al suo nuovo utilizzo.

Bene l’occasione è arrivata, il cambio dell’anno, anche se all’interno delle proprie mura domestiche, è l’occasione giusta per unire la festa all’eleganza.

Zara.com

L’abito lungo da donna è un capo rientrato all’interno di quella visione classica che per definizione risponde alla voglia di poesia all’interno di un contesto formale.

Velluto, seta oppure chiffon a voi la scelta ma attenzione alla scarpa in abbinamento, se cerchiamo la realizzazione di un look che possa farci sentire a nostro agio pur mantenendo il glamour un consiglio è l’utilizzo del sandalo magari gioiello per riuscire a dare quel tocco di regalità ad una delle serate più magiche dell’anno.

 

Mini dress

Sarebbe facile e comodo pensare per la sera dell’ultimo dell’anno ai jeans ma questo 2020, che stiamo salutando, è stato già molto “particolare” al punto da “meritare un saluto in grande stile”.

Il mini dress è l’alternativa che riesce a coniugare la libertà di movimento ed il tocco glam senza, però, eccedere.

 

Zara.com

In tessuto laminato oppure semplicemente puntando sul colore, il mini dress è quel capo che anche accostato alle sneakers riesce a rendere in “cura del dettaglio”

Adatto anche alle più giovani questo capo, che durante la bella stagione accompagna le nostre giornate al mare nella sua versione casual oppure gli incontri di lavora grazie alla sua linea più classica, cambia raccontando quel lato di noi che vogliamo sia visto. In ecopelle o Bon Ton questa alternativa può rivelarsi la giusta soluzione se cerchiamo un look che sia grintoso ma al contempo rappresenti la gioia della speranza di un nuovo anno

 

 

 

cover zalando.it

Manca poco al Natale e tutti, o quasi, abbiamo fatto l’albero con addobbi che, anno dopo anno, si adattano alle tendenza moda, o quasi.

Per la gioia di grandi e piccini in questi giorni le luci colorate che accompagnano questo mese di dicembre 2020 riusciranno ad accendere il calore dell’anima scaldando i nostri cuori.

Sbirciando tra le pagine di John Lewis, negozio inglese di fascia alta, ci accorgiamo che la palette colori dedicata al nostro albero di Natale è variegata, dal bianco all’argento passando dall’oro fino al rosso senza dimenticare, però, il verde.

In verità, però, i colori parlano di noi e raccontano qualche dettaglio del nostro essere quindi, seguendo le tendenze del natale 2020, scopriamo quali sono i colori che maggiormente ci descrivono.

Per le anime più estrose, frizzanti e vivici non possiamo non considerare le nuove tinte, più o meno forti, accostate ai colori della tradizione; rose gold e fucsia l’accostamento dall’effetto contemporaneo delicato ma deciso.

Bianco, British style e Ruggine colori e stili

Must have è sicuramente il bianco. Il delicato richiamo della neve, simbolo di purezza ma anche base perfetta per far risaltare palline di vetro oppure addobbi dai toni dell’oro.

L’albero di Natale bianco è azzeccato quando l’ambiente a diposizione non è extra large se poi lo accostiamo con argento e legno sicuramente l’effetto è quello del “bianco Natale”

Vero è che Natale è sinonimo di tradizione largo quindi, in modo particolare, a tessuti tartan e palline rosse se stiamo cercando l’originale effetto British style dal sapore vintage.

Cuscini e tovaglie rosse ma anche candele e decori conservati nella soffitta della nonna (oppure comprati on line) sono l’ideale il classico che non passa mai è pronto et voilà, il gioco è fatto.

Se la tendenza di stagione è qualcosa che proprio non potete fare a meno di seguire allora sappiate che questo è l’anno dedicato ai richiami della terra, dal verde al ruggine.

Fortemente usato negli anni ’70 il color ruggine è una mescolanza di rosso, marrone e aranciato che torna all’interno delle case per offrire una sensazione di calore.

Sinonimo di un carattere deciso è anche quella tonalità che richiama l’energia legata alla rilassatezza quasi a voler delineare il modo migliore per vivere questo periodo in attesa del Natale.

La pandemia che il mondo sta attraversando ha portato numerosi e significativi cambiamenti nella vita delle persone, sia dal punto di vista personale che lavorativo.

5 idee per outfit a prova di smart working

In molti, nel nostro paese, hanno iniziato ad affrontare il lavoro con un metodo diverso rispetto al “tradizionale”.

Il mondo del business, non potendo più continuare con il “vecchio stile di vita”, ha adottato una nuova soluzione ossia lo smart working.

Senza addentrarci all’interno delle varie analisi e valutazione su questo metodo lavorativo, per noi italiani poco praticato, definiamo lo smart working come “croce e delizia” perché se da un lato permette una gestione differente dei tempi dall’altra diventa la nota dolente perché per noi smart working è sinonimo di mescolanza tra tempo lavorativo e vita privata.

Detto così sembra facile ma ove ci fossero figli… la faccenda si complica.

Ma andiamo con ordine

5 idee per outfit a prova di smart working     

Se prima di febbraio 2020 la routine la definivamo “noiosa” perché ogni cosa era schedulata in slot specifici di tempo come ad esempio sveglia, doccia, colazione, portare i figli a scuola e poi ufficio, pausa pranzo, rientro in ufficio etc.. ad un certo punto, all’improvviso, le cose si sono “compresse” e in alcuni casi accavallate quindi ci siamo ritrovati a portare sotto lo stesso tetto, oltre alla vita privata, anche la “nevrosi” lavorativa.

La maggior parte di noi è passata velocemente “dall’apericena delle sette” alle riunioni in zoom con colleghi ed insegnanti dei nostri figli, il tutto quasi in contemporanea e dalla stessa postazione, cioè casa.

Lo stile di vita è totalmente cambiato dal giorno alla notte portando, inevitabilmente, alla mancanza di determinati punti fermi che fino a qualche mese fa permettevano un giusto spazio per fare, quasi, qualsiasi attività.

A causa del covid 19 adesso non c’è una separazione tra quello che riguarda il lavoro e quello che è privato e questo porta dei vantaggi, ma anche degli svantaggi.

Ecco perché una piccola guida outfit strutturata sul potenziale del nostro guardaroba può essere il “salva tempo” che cerchiamo prima di aprire Zoom.

 Soluzione 1

Sfruttiamo i pantaloni.

Se la nostra quotidianità è fatta da lavoro e figli spesso, in questo periodo, non riusciamo a ritagliare lo spazio da dedicare a noi e può succedere che arriviamo alle otto e trenta del mattino a guardare l’interno dell’armadio senza la più vaga idea di cosa indossare.

Sicuramente i pantaloni possono essere il nostro aiuto principale.

Se il pantalone è jeans una bella cintura e una t-shirt magari con dei dettagli che richiamino la cintura può essere la cosa più facile è veloce da indossare.

Se però vogliamo un look più costruito un pantalone dalla linea particolare come quello proposto da Twinset, vita alta e similpelle, è la risposta magari indossato con un maglioncino, il gioco delle differenti pesantezze darà movimento all’outfit.

Se invece amiamo uno stile particolare e oltre alla comodità vogliamo mantenere un certo rigore formale i pantaloni flare targati Marella sono l’ideale magari con la giacca in abbinata

Soluzione 2

Sappiamo bene che la moda è ciclica e quando non pensiamo più ad un certo capo eccolo apparire sulle più importanti passarelle.

Questo è l’anno del cardigan e poco importa che sia lungo o corto l’importante è che risponda all’esigenza di praticità dal gusto contemporaneo

Adatto a qualsiasi tipo di outfit, dai pantaloni ai mini dress, alle gonne senza tralasciare i jeans.

Il cardigan è la giusta combinazione nella realizzazione di look dal sapore classic ma che strizza l’occhio alla femminilità

Dal classico, anche color nero, ai differenti modelli con applicazioni o fantasia(Gucci- Miu Miu) questo  è il giusto capo che accostato ad una camicia oppure ad sotto giacca  cambia la sua funzione regalando sempre quel sapore glamour.

Soluzione 3

Con la possibilità di recuperare il tempo che prima passavamo in macchina davanti al nostro guardaroba si aprono un’infinità di opzioni dedicate al proprio modo di vestire

Se l’utilizzo della gonna in casa non ci spaventa il suo alleato migliore diventa il pullover.

Dal tessuto corposo e dalla linea attuale il pullover diventa il passe-partout adatto ai differenti tipi di gonne che questa stagione autunno inverno 2020/2021 ha portato nuovamente a noi.

L’indicazione di accostamento è semplice.

Gonna al ginocchio in eco pelle? pullover con pesantezza in contrasto, semplice pratico e versatile

Soluzione 4

Long dress, il vestito. Questo è il pezzo che all’interno del nostro guardaroba si presta sia per l’orario lavorativo che per il tempo libero.

Per questa stagione accostato a stivali a gamba alta nel caso di una lunghezza al ginocchio oppure sneaker se di lunghezza maxi

La cosa più interessante, però, è che il nostro amato vestito si accosta facilmente a giacche, giubbetti in

jeans oppure cardigan quindi nel caso dello smart working diventa facile da usare e pratico da abbinare.

Soluzione 5

Ultimo ma non per questo meno importante è sicuramente il maglione collo alto.

Il maglione che nel corso del tempo ha accompagnato i nostri appuntamenti lavorativi rivelandosi partico e facile da accostare sia in caso di gonna che di pantalone

Il maglione collo alto diventa, per l’orario lavorativo a casa, quella giusta via di mezzo che regala un’aria composta ma al contempo risolve in un sol colpo la necessità di completezza nella realizzazione del look.

credits zalando.it    pinterest

Style 3

4 consigli low cost per rinnovare casa

Nulla più dell’ambiente in cui passiamo moltissimo tempo deve trasmettere un senso di sicurezza e relax. Nulla più di casa nostra deve esprimere la nostro gusto e le nostre preferenze.

Ma se da un lato sogniamo la nostra abitazione come un posto accogliente dove poltrire alla sera o nel weekend dall’altro dobbiamo fare i conti con un budget da dedicare che spesso è limitato.

In prima battuta quello che viene in mente è un intervento strutturale al fine di “modernizzare” gli ambienti, almeno quelli più vissuti come ad esempio il soggiorno e la cucina oppure il bagno; quindi come riuscire a rinnovare mantenendo i costi?

 

Nel corso di questi ultimi anni le influenze delle blogger d’oltreoceano, che si dedicano al rinnovamento tra le mura domestiche, sono diventate sempre più importanti anche nel nostro a paese facendo si che quello che prima sembrava un sogno realizzabile solo da esperti del settore, come architetti o falegnami, oggi, nei limiti, diventa alla portata di mano di qualsiasi persona voglia personalizzare la propria dimora.

Partiamo con ordine alla scoperta di alcuni suggerimenti low cost da poter effettuare subito ad esempio come decidere il colore delle pareti di casa

Pantone, di anno in anno, indica una serie di tonalità dedicate sia alla moda uomo-donna che alla definizione della propria casa.

Ad esempio per l’anno 2021 i colori di tendenza dedicati alla casa sono il blu, nelle sue declinazioni, ma anche il salmone e il verde salvia, questo se abbiamo voglia di un colpo di colore d’effetto.

 

 

Se, però, amiamo particolarmente i toni neutri/chiari abbiano nel ventaglio delle possibilità il beige, il crema oppure il grigio.

Se invece vogliamo proprio un colore che sia forte raffinato ma al contempo renda più accogliente le stanze più usate allora è impensabile non considerare il bordeaux.

Insomma, per la stagione 2021 i colori di tendenza sono diversi e molteplici partendo da quelli amici della sobrietà ai toni più accesi che trasmettono grinta a colpo d’occhio.

Le raccomandazioni, però, sono di tenere in considerazione il colore del pavimento, delle finiture e dei mobili.

I migliori colori da usare per i mobili di casa

Nella rivisitazione di casa non è sempre necessario o indispensabile cambiare colore alle pareti, in alcuni casi la migliore soluzione è “ringiovanire” i mobili.

Passando da Pinterest fino ai video di youtube non mancano i racconti sulle diverse tecniche che tranquillamente possiamo replicare nel nostro garage basta un pennello e la buona volontà.

Se l’idea del colore vi spaventa una delle soluzioni più usate resta la pellicola adesiva per mobili.

In tinta unita o con soggetti floreali, la pellicola adesiva è un valido alleato che risponde alla necessità di contenere le spese regalando una ventata di novità ai nostri occhi.

Da Amazon fino Leroy Merlin le possibilità sono molteplici da toccare prima con mano o comprare online.

Piccoli interventi da fai da te in casa

Colore e stampe non sono l’unica soluzione. Certo queste vanno bene se vogliamo intervenire ad ampio spettro ma possiamo anche decidere di ritoccare solo piccole parti, dettagli dei nostri spazi quotidiani.

I dettagli che rinnovano l’ambiente, cambio maniglia.

In particolare dopo molti anni di utilizzo le maniglie delle porte possono “stancare” o rovinarsi ecco che una delle soluzioni per dare quel tocco fresco agli ambienti di casa è il cambio delle maniglie magari in completo contrasto rispetto al colore delle porte.

Tessuti e nuove idee per rinnovare il salotto

Vecchi tessuti, tessuti mai usati magari comprati durante le vacanze possono, adesso, essere utilizzati per rivestire divani o cuscini. Il gioco fatto da fantasie e colori porterà una visione nuova del solito sofà.

Insomma idee e soluzioni per migliorare, cambiare oppure rivitalizzare i nostri spazi quotidiani sono molte e possibili l’unica cosa che bisogna avere in quantità, in modo particolare se è la prima volte che ci si approccia a certe tecniche , è la pazienza per il resto buon lavoro a voi.

 

 

I trend, riguardo gli accessori, per la stagione primavera/estate 2021, che lentamente sta arrivando, offrono, oltre ad una vasta gamma di colori che per definizione raccontano sentimenti felici, una serie di dettagli che se ben modulati, sia per il tempo libero che l’orario lavorativo, possono descrivere una personalità ottimista e grintosa.

Partendo dal colore dell’anno 2021, Pantone illuminating + Ultimate Grey ossia giallo come una giornata di sole e grigio come stabilità e resilienza, andiamo a declinare quelle che le passerelle hanno catalogato come le tendenze da seguire con l’avvento della primavera.

Cinture donna, le tendenze della primavera 2021.

 

Zalando.it

 

Se nel corso delle stagioni passate siamo state abituate a vedere la cintura come un accessorio atto a mantenere in posizione gonne o pantaloni da questa primavera le cose cambiamo.

Impreziosite da cristalli, con Swarovski o semplicemente ad anelli le cinture della nuova stagione che lentamente sta arrivando saranno l’accento che serve alla definizione di look a prova di dettaglio dal piglio glamour.

Con la fibbia decorata e maxi oppure caratterizzate da file di perle, le cinture che useremo d’estate saranno l’accessorio cool che ravviva l’outfit definendo dettagliatamente la personalità.

La cintura assume un ruolo particolare e per la stagione primavera estate 2021.

 

Accoppiata a piccole borse già nel 2020, la cintura adesso sottolinea questa complicità; per la stagione in arrivo, primavera/estate 2021, si consolida questa tendenza e questo accostamento diventa ancora più glamour.

Chiamarlo semplicemente marsupio sarebbe riduttivo e poco corretto perché questo sciccoso accostamento apre la porta al duo più trendy della stagione che associa una personalità intraprendente alla voglia di praticità.

E non è tutto.

Piccole o medie poco importa l’importante, per le borse della bella stagione, è che siano quel dettaglio che fa la differenza. Caratterizzate dal colore, oltre

 

Elisabetta Franchi

 

che dal materiale, le borse della primavera estate 2021 sono graziose e sofisticate.

Adatte per essere tenute in mano oppure pratiche tracolle le borse che useremo quest’estate diventano la perfetta sintesi della praticità.

Laura Biagiotti

Chanel

 

Dalla borsa a mano di Laura Biagiotti alla micro bag di Chanel tessuti particolari e colori in armonia con la voglia di leggerezza che caratterizza la bella stagione prossima.

Come apparire più magre

Iniziamo con lo specificare che non esistono regole valide per tutti in tutto il mondo, infatti in alcuni paesi il massimo della femminilità sono le curve accentuate ma in altri paesi non è così.

Sarà per il fatto che noi siamo “padri e padrini” della grande moda conosciuta nel mondo, sarà che nel corso del tempo la nostra società ha vissuto notevoli cambiamenti anche a livello culturale e non sempre buoni ma alla fine siamo il paese, forse primo, ad avere una spiccata “cultura del magro”.

La prova è il mercato delle diete, da noi sempre ben considerato, che quasi sicuramente ognuna di noi ha sperimentato nel corso della propria vita; da quella dell’amica a quella del nutrizionista, non importa quale, l’importante è che funzioni e che guardandoci ci faccia apparire secondo indicazione delle migliori passerelle.

E’ oramai cosa nota a tutti che “il nero rende magri” e chi sono io per togliere queste sicurezze? Come Consulente d’Immagine Professionista mi sento in dovere di dirvi che la regola per la quale abbiamo kg e kg di capi neri in guardaroba non è del tutto vera.  Adesso mi spiego meglio.

Iniziamo con lo specificare che avere un peso che sia secondo la struttura fisica e l’altezza è un beneficio del tutto personale non solo a livello di vestibilità dei capi ma strettamente legato alla salute fisica, detto ciò chiarisco anche che non è il colore scelto che rende otticamente sottile una silhouette ma una combinazione di proporzioni.

Facciamo un esempio, nel caso di silhouette che hanno la necessità di camuffare delle parti non gradite la prima tentazione sarebbe nascondere tutto sotto un total black, errore

Se stiamo cercando la soluzione migliore dobbiamo iniziare a giocare con i volumi facendo si che in risalto ci siano quelle parti del nostro corpo che maggiormente amiamo e solo a quel punto “oscurare” le parti che non vogliamo evidenziare, se questo fosse visibile come un disegno artistico vedremmo una combinazione di chiaro scuri e volumi, vedremo quindi l’armonia.

Detto così sembra difficile ma non lo è perché abbiamo anche tessuti che possono venire incontro alla nostra voglia di cambiamento.

                              I tessuti per apparire più magre

I laminati, ad esempio, grazie alla loro composizione sono quelli che, se ben dosati, permettono una visione della silhouette più sottile.

Ma anche altri tessuti possono essere amici della linea fisica.

Spesso non scegliamo quello che realmente piace perché abbiamo il timore che una volta indossato possa non rendere giustizia. Inrealtà adesso sappiamo che esistono dei tessuti amici del body shape, una fra questi è il Satin.

zalando.it

Impalpabile e leggero questo tessuto accarezza le linee del corpo senza però costringerle con un risultato ottico dal sicuro effetto “WOW”

Differente nella pesantezza ma dal sicuro effetto snellente è anche la Seta.

zalando.it

Adatta alle situazioni che richiedono un tocco glam, questo tessuto segue le linee del corpo valorizzando le curve e scivolando sul corpo rendendolo quasi dall’effetto fluido

Insomma questi sono solo alcuni dei tessuti che possono venire incontro alla fisicità di ognuna di noi, per la scelta definitiva? Spazio al gusto personale

Capodanno 2021 sta arrivando e l’Italia si appresta a festeggiarlo.

Il nuovo anno sta arrivando e non è detto che solo perché questo 2020 è stato “pazzerello” cosi debba essere anche la sua fine.

Il 2020 è oramai alla fine e anche se lo passeremo in modo “differente” dal solito non significa che non si possa vivere con gioia e felicità.

Questo significa che anche stando a casa sarà possibile indossare un vestito dal mood particolare adatto a quelle occasioni che, purtroppo da qualche mese a causa del covid-19, non è stato più possibile vivere.

Ma veniamo a noi grazie ad una serie di indicazioni utili per sentirsi perfette anche in questa festosa situazione.

Tra le differenti possibilità partiamo con un consiglio che vede in pole position la praticità del “mettersi comodamente in divano dopo cena”.

Jumpsuit

Zara.com

Nera oppure colorata, scollata oppure manica lunga per quest’occasione la classica jumpsuit, tuta elegante, diventa la migliore soluzione se stiamo cercando un look che stia al passo con il cambio dell’anno e al contempo non risulti troppo impegnativo.

Le scelte anche in questo caso sono tante, dal modello semplice monocolore a quello più strutturato magari con qualche trasparenza. Questo capo ha nel suo DNA la possibilità del cambiamento riuscendo a passare dalla versione chic, grazie ad una scarpa con il tacco, a quella meno formale con l’aiuto di una scarpa no heel.

 

 

 

 

Long dress

Alzi la mano la donna che non possiede un vestito lungo. Credo che sia chiaro che ogni donna oggi possiede nel proprio guardaroba un vestito lungo magari usato una sola volta e in attesa di un momento adatto al suo nuovo utilizzo.

Bene l’occasione è arrivata, il cambio dell’anno, anche se all’interno delle proprie mura domestiche, è l’occasione giusta per unire la festa all’eleganza.

Zara.com

L’abito lungo da donna è un capo rientrato all’interno di quella visione classica che per definizione risponde alla voglia di poesia all’interno di un contesto formale.

Velluto, seta oppure chiffon a voi la scelta ma attenzione alla scarpa in abbinamento, se cerchiamo la realizzazione di un look che possa farci sentire a nostro agio pur mantenendo il glamour un consiglio è l’utilizzo del sandalo magari gioiello per riuscire a dare quel tocco di regalità ad una delle serate più magiche dell’anno.

 

Mini dress

Sarebbe facile e comodo pensare per la sera dell’ultimo dell’anno ai jeans ma questo 2020, che stiamo salutando, è stato già molto “particolare” al punto da “meritare un saluto in grande stile”.

Il mini dress è l’alternativa che riesce a coniugare la libertà di movimento ed il tocco glam senza, però, eccedere.

 

Zara.com

In tessuto laminato oppure semplicemente puntando sul colore, il mini dress è quel capo che anche accostato alle sneakers riesce a rendere in “cura del dettaglio”

Adatto anche alle più giovani questo capo, che durante la bella stagione accompagna le nostre giornate al mare nella sua versione casual oppure gli incontri di lavora grazie alla sua linea più classica, cambia raccontando quel lato di noi che vogliamo sia visto. In ecopelle o Bon Ton questa alternativa può rivelarsi la giusta soluzione se cerchiamo un look che sia grintoso ma al contempo rappresenti la gioia della speranza di un nuovo anno

 

 

 

cover zalando.it

Manca poco al Natale e tutti, o quasi, abbiamo fatto l’albero con addobbi che, anno dopo anno, si adattano alle tendenza moda, o quasi.

Per la gioia di grandi e piccini in questi giorni le luci colorate che accompagnano questo mese di dicembre 2020 riusciranno ad accendere il calore dell’anima scaldando i nostri cuori.

Sbirciando tra le pagine di John Lewis, negozio inglese di fascia alta, ci accorgiamo che la palette colori dedicata al nostro albero di Natale è variegata, dal bianco all’argento passando dall’oro fino al rosso senza dimenticare, però, il verde.

In verità, però, i colori parlano di noi e raccontano qualche dettaglio del nostro essere quindi, seguendo le tendenze del natale 2020, scopriamo quali sono i colori che maggiormente ci descrivono.

Per le anime più estrose, frizzanti e vivici non possiamo non considerare le nuove tinte, più o meno forti, accostate ai colori della tradizione; rose gold e fucsia l’accostamento dall’effetto contemporaneo delicato ma deciso.

Bianco, British style e Ruggine colori e stili

Must have è sicuramente il bianco. Il delicato richiamo della neve, simbolo di purezza ma anche base perfetta per far risaltare palline di vetro oppure addobbi dai toni dell’oro.

L’albero di Natale bianco è azzeccato quando l’ambiente a diposizione non è extra large se poi lo accostiamo con argento e legno sicuramente l’effetto è quello del “bianco Natale”

Vero è che Natale è sinonimo di tradizione largo quindi, in modo particolare, a tessuti tartan e palline rosse se stiamo cercando l’originale effetto British style dal sapore vintage.

Cuscini e tovaglie rosse ma anche candele e decori conservati nella soffitta della nonna (oppure comprati on line) sono l’ideale il classico che non passa mai è pronto et voilà, il gioco è fatto.

Se la tendenza di stagione è qualcosa che proprio non potete fare a meno di seguire allora sappiate che questo è l’anno dedicato ai richiami della terra, dal verde al ruggine.

Fortemente usato negli anni ’70 il color ruggine è una mescolanza di rosso, marrone e aranciato che torna all’interno delle case per offrire una sensazione di calore.

Sinonimo di un carattere deciso è anche quella tonalità che richiama l’energia legata alla rilassatezza quasi a voler delineare il modo migliore per vivere questo periodo in attesa del Natale.

La pandemia che il mondo sta attraversando ha portato numerosi e significativi cambiamenti nella vita delle persone, sia dal punto di vista personale che lavorativo.

5 idee per outfit a prova di smart working

In molti, nel nostro paese, hanno iniziato ad affrontare il lavoro con un metodo diverso rispetto al “tradizionale”.

Il mondo del business, non potendo più continuare con il “vecchio stile di vita”, ha adottato una nuova soluzione ossia lo smart working.

Senza addentrarci all’interno delle varie analisi e valutazione su questo metodo lavorativo, per noi italiani poco praticato, definiamo lo smart working come “croce e delizia” perché se da un lato permette una gestione differente dei tempi dall’altra diventa la nota dolente perché per noi smart working è sinonimo di mescolanza tra tempo lavorativo e vita privata.

Detto così sembra facile ma ove ci fossero figli… la faccenda si complica.

Ma andiamo con ordine

5 idee per outfit a prova di smart working     

Se prima di febbraio 2020 la routine la definivamo “noiosa” perché ogni cosa era schedulata in slot specifici di tempo come ad esempio sveglia, doccia, colazione, portare i figli a scuola e poi ufficio, pausa pranzo, rientro in ufficio etc.. ad un certo punto, all’improvviso, le cose si sono “compresse” e in alcuni casi accavallate quindi ci siamo ritrovati a portare sotto lo stesso tetto, oltre alla vita privata, anche la “nevrosi” lavorativa.

La maggior parte di noi è passata velocemente “dall’apericena delle sette” alle riunioni in zoom con colleghi ed insegnanti dei nostri figli, il tutto quasi in contemporanea e dalla stessa postazione, cioè casa.

Lo stile di vita è totalmente cambiato dal giorno alla notte portando, inevitabilmente, alla mancanza di determinati punti fermi che fino a qualche mese fa permettevano un giusto spazio per fare, quasi, qualsiasi attività.

A causa del covid 19 adesso non c’è una separazione tra quello che riguarda il lavoro e quello che è privato e questo porta dei vantaggi, ma anche degli svantaggi.

Ecco perché una piccola guida outfit strutturata sul potenziale del nostro guardaroba può essere il “salva tempo” che cerchiamo prima di aprire Zoom.

 Soluzione 1

Sfruttiamo i pantaloni.

Se la nostra quotidianità è fatta da lavoro e figli spesso, in questo periodo, non riusciamo a ritagliare lo spazio da dedicare a noi e può succedere che arriviamo alle otto e trenta del mattino a guardare l’interno dell’armadio senza la più vaga idea di cosa indossare.

Sicuramente i pantaloni possono essere il nostro aiuto principale.

Se il pantalone è jeans una bella cintura e una t-shirt magari con dei dettagli che richiamino la cintura può essere la cosa più facile è veloce da indossare.

Se però vogliamo un look più costruito un pantalone dalla linea particolare come quello proposto da Twinset, vita alta e similpelle, è la risposta magari indossato con un maglioncino, il gioco delle differenti pesantezze darà movimento all’outfit.

Se invece amiamo uno stile particolare e oltre alla comodità vogliamo mantenere un certo rigore formale i pantaloni flare targati Marella sono l’ideale magari con la giacca in abbinata

Soluzione 2

Sappiamo bene che la moda è ciclica e quando non pensiamo più ad un certo capo eccolo apparire sulle più importanti passarelle.

Questo è l’anno del cardigan e poco importa che sia lungo o corto l’importante è che risponda all’esigenza di praticità dal gusto contemporaneo

Adatto a qualsiasi tipo di outfit, dai pantaloni ai mini dress, alle gonne senza tralasciare i jeans.

Il cardigan è la giusta combinazione nella realizzazione di look dal sapore classic ma che strizza l’occhio alla femminilità

Dal classico, anche color nero, ai differenti modelli con applicazioni o fantasia(Gucci- Miu Miu) questo  è il giusto capo che accostato ad una camicia oppure ad sotto giacca  cambia la sua funzione regalando sempre quel sapore glamour.

Soluzione 3

Con la possibilità di recuperare il tempo che prima passavamo in macchina davanti al nostro guardaroba si aprono un’infinità di opzioni dedicate al proprio modo di vestire

Se l’utilizzo della gonna in casa non ci spaventa il suo alleato migliore diventa il pullover.

Dal tessuto corposo e dalla linea attuale il pullover diventa il passe-partout adatto ai differenti tipi di gonne che questa stagione autunno inverno 2020/2021 ha portato nuovamente a noi.

L’indicazione di accostamento è semplice.

Gonna al ginocchio in eco pelle? pullover con pesantezza in contrasto, semplice pratico e versatile

Soluzione 4

Long dress, il vestito. Questo è il pezzo che all’interno del nostro guardaroba si presta sia per l’orario lavorativo che per il tempo libero.

Per questa stagione accostato a stivali a gamba alta nel caso di una lunghezza al ginocchio oppure sneaker se di lunghezza maxi

La cosa più interessante, però, è che il nostro amato vestito si accosta facilmente a giacche, giubbetti in

jeans oppure cardigan quindi nel caso dello smart working diventa facile da usare e pratico da abbinare.

Soluzione 5

Ultimo ma non per questo meno importante è sicuramente il maglione collo alto.

Il maglione che nel corso del tempo ha accompagnato i nostri appuntamenti lavorativi rivelandosi partico e facile da accostare sia in caso di gonna che di pantalone

Il maglione collo alto diventa, per l’orario lavorativo a casa, quella giusta via di mezzo che regala un’aria composta ma al contempo risolve in un sol colpo la necessità di completezza nella realizzazione del look.

credits zalando.it    pinterest

Style 4

4 consigli low cost per rinnovare casa

Nulla più dell’ambiente in cui passiamo moltissimo tempo deve trasmettere un senso di sicurezza e relax. Nulla più di casa nostra deve esprimere la nostro gusto e le nostre preferenze.

Ma se da un lato sogniamo la nostra abitazione come un posto accogliente dove poltrire alla sera o nel weekend dall’altro dobbiamo fare i conti con un budget da dedicare che spesso è limitato.

In prima battuta quello che viene in mente è un intervento strutturale al fine di “modernizzare” gli ambienti, almeno quelli più vissuti come ad esempio il soggiorno e la cucina oppure il bagno; quindi come riuscire a rinnovare mantenendo i costi?

 

Nel corso di questi ultimi anni le influenze delle blogger d’oltreoceano, che si dedicano al rinnovamento tra le mura domestiche, sono diventate sempre più importanti anche nel nostro a paese facendo si che quello che prima sembrava un sogno realizzabile solo da esperti del settore, come architetti o falegnami, oggi, nei limiti, diventa alla portata di mano di qualsiasi persona voglia personalizzare la propria dimora.

Partiamo con ordine alla scoperta di alcuni suggerimenti low cost da poter effettuare subito ad esempio come decidere il colore delle pareti di casa

Pantone, di anno in anno, indica una serie di tonalità dedicate sia alla moda uomo-donna che alla definizione della propria casa.

Ad esempio per l’anno 2021 i colori di tendenza dedicati alla casa sono il blu, nelle sue declinazioni, ma anche il salmone e il verde salvia, questo se abbiamo voglia di un colpo di colore d’effetto.

 

 

Se, però, amiamo particolarmente i toni neutri/chiari abbiano nel ventaglio delle possibilità il beige, il crema oppure il grigio.

Se invece vogliamo proprio un colore che sia forte raffinato ma al contempo renda più accogliente le stanze più usate allora è impensabile non considerare il bordeaux.

Insomma, per la stagione 2021 i colori di tendenza sono diversi e molteplici partendo da quelli amici della sobrietà ai toni più accesi che trasmettono grinta a colpo d’occhio.

Le raccomandazioni, però, sono di tenere in considerazione il colore del pavimento, delle finiture e dei mobili.

I migliori colori da usare per i mobili di casa

Nella rivisitazione di casa non è sempre necessario o indispensabile cambiare colore alle pareti, in alcuni casi la migliore soluzione è “ringiovanire” i mobili.

Passando da Pinterest fino ai video di youtube non mancano i racconti sulle diverse tecniche che tranquillamente possiamo replicare nel nostro garage basta un pennello e la buona volontà.

Se l’idea del colore vi spaventa una delle soluzioni più usate resta la pellicola adesiva per mobili.

In tinta unita o con soggetti floreali, la pellicola adesiva è un valido alleato che risponde alla necessità di contenere le spese regalando una ventata di novità ai nostri occhi.

Da Amazon fino Leroy Merlin le possibilità sono molteplici da toccare prima con mano o comprare online.

Piccoli interventi da fai da te in casa

Colore e stampe non sono l’unica soluzione. Certo queste vanno bene se vogliamo intervenire ad ampio spettro ma possiamo anche decidere di ritoccare solo piccole parti, dettagli dei nostri spazi quotidiani.

I dettagli che rinnovano l’ambiente, cambio maniglia.

In particolare dopo molti anni di utilizzo le maniglie delle porte possono “stancare” o rovinarsi ecco che una delle soluzioni per dare quel tocco fresco agli ambienti di casa è il cambio delle maniglie magari in completo contrasto rispetto al colore delle porte.

Tessuti e nuove idee per rinnovare il salotto

Vecchi tessuti, tessuti mai usati magari comprati durante le vacanze possono, adesso, essere utilizzati per rivestire divani o cuscini. Il gioco fatto da fantasie e colori porterà una visione nuova del solito sofà.

Insomma idee e soluzioni per migliorare, cambiare oppure rivitalizzare i nostri spazi quotidiani sono molte e possibili l’unica cosa che bisogna avere in quantità, in modo particolare se è la prima volte che ci si approccia a certe tecniche , è la pazienza per il resto buon lavoro a voi.

 

 

I trend, riguardo gli accessori, per la stagione primavera/estate 2021, che lentamente sta arrivando, offrono, oltre ad una vasta gamma di colori che per definizione raccontano sentimenti felici, una serie di dettagli che se ben modulati, sia per il tempo libero che l’orario lavorativo, possono descrivere una personalità ottimista e grintosa.

Partendo dal colore dell’anno 2021, Pantone illuminating + Ultimate Grey ossia giallo come una giornata di sole e grigio come stabilità e resilienza, andiamo a declinare quelle che le passerelle hanno catalogato come le tendenze da seguire con l’avvento della primavera.

Cinture donna, le tendenze della primavera 2021.

 

Zalando.it

 

Se nel corso delle stagioni passate siamo state abituate a vedere la cintura come un accessorio atto a mantenere in posizione gonne o pantaloni da questa primavera le cose cambiamo.

Impreziosite da cristalli, con Swarovski o semplicemente ad anelli le cinture della nuova stagione che lentamente sta arrivando saranno l’accento che serve alla definizione di look a prova di dettaglio dal piglio glamour.

Con la fibbia decorata e maxi oppure caratterizzate da file di perle, le cinture che useremo d’estate saranno l’accessorio cool che ravviva l’outfit definendo dettagliatamente la personalità.

La cintura assume un ruolo particolare e per la stagione primavera estate 2021.

 

Accoppiata a piccole borse già nel 2020, la cintura adesso sottolinea questa complicità; per la stagione in arrivo, primavera/estate 2021, si consolida questa tendenza e questo accostamento diventa ancora più glamour.

Chiamarlo semplicemente marsupio sarebbe riduttivo e poco corretto perché questo sciccoso accostamento apre la porta al duo più trendy della stagione che associa una personalità intraprendente alla voglia di praticità.

E non è tutto.

Piccole o medie poco importa l’importante, per le borse della bella stagione, è che siano quel dettaglio che fa la differenza. Caratterizzate dal colore, oltre

 

Elisabetta Franchi

 

che dal materiale, le borse della primavera estate 2021 sono graziose e sofisticate.

Adatte per essere tenute in mano oppure pratiche tracolle le borse che useremo quest’estate diventano la perfetta sintesi della praticità.

Laura Biagiotti

Chanel

 

Dalla borsa a mano di Laura Biagiotti alla micro bag di Chanel tessuti particolari e colori in armonia con la voglia di leggerezza che caratterizza la bella stagione prossima.

Come apparire più magre

Iniziamo con lo specificare che non esistono regole valide per tutti in tutto il mondo, infatti in alcuni paesi il massimo della femminilità sono le curve accentuate ma in altri paesi non è così.

Sarà per il fatto che noi siamo “padri e padrini” della grande moda conosciuta nel mondo, sarà che nel corso del tempo la nostra società ha vissuto notevoli cambiamenti anche a livello culturale e non sempre buoni ma alla fine siamo il paese, forse primo, ad avere una spiccata “cultura del magro”.

La prova è il mercato delle diete, da noi sempre ben considerato, che quasi sicuramente ognuna di noi ha sperimentato nel corso della propria vita; da quella dell’amica a quella del nutrizionista, non importa quale, l’importante è che funzioni e che guardandoci ci faccia apparire secondo indicazione delle migliori passerelle.

E’ oramai cosa nota a tutti che “il nero rende magri” e chi sono io per togliere queste sicurezze? Come Consulente d’Immagine Professionista mi sento in dovere di dirvi che la regola per la quale abbiamo kg e kg di capi neri in guardaroba non è del tutto vera.  Adesso mi spiego meglio.

Iniziamo con lo specificare che avere un peso che sia secondo la struttura fisica e l’altezza è un beneficio del tutto personale non solo a livello di vestibilità dei capi ma strettamente legato alla salute fisica, detto ciò chiarisco anche che non è il colore scelto che rende otticamente sottile una silhouette ma una combinazione di proporzioni.

Facciamo un esempio, nel caso di silhouette che hanno la necessità di camuffare delle parti non gradite la prima tentazione sarebbe nascondere tutto sotto un total black, errore

Se stiamo cercando la soluzione migliore dobbiamo iniziare a giocare con i volumi facendo si che in risalto ci siano quelle parti del nostro corpo che maggiormente amiamo e solo a quel punto “oscurare” le parti che non vogliamo evidenziare, se questo fosse visibile come un disegno artistico vedremmo una combinazione di chiaro scuri e volumi, vedremo quindi l’armonia.

Detto così sembra difficile ma non lo è perché abbiamo anche tessuti che possono venire incontro alla nostra voglia di cambiamento.

                              I tessuti per apparire più magre

I laminati, ad esempio, grazie alla loro composizione sono quelli che, se ben dosati, permettono una visione della silhouette più sottile.

Ma anche altri tessuti possono essere amici della linea fisica.

Spesso non scegliamo quello che realmente piace perché abbiamo il timore che una volta indossato possa non rendere giustizia. Inrealtà adesso sappiamo che esistono dei tessuti amici del body shape, una fra questi è il Satin.

zalando.it

Impalpabile e leggero questo tessuto accarezza le linee del corpo senza però costringerle con un risultato ottico dal sicuro effetto “WOW”

Differente nella pesantezza ma dal sicuro effetto snellente è anche la Seta.

zalando.it

Adatta alle situazioni che richiedono un tocco glam, questo tessuto segue le linee del corpo valorizzando le curve e scivolando sul corpo rendendolo quasi dall’effetto fluido

Insomma questi sono solo alcuni dei tessuti che possono venire incontro alla fisicità di ognuna di noi, per la scelta definitiva? Spazio al gusto personale

Capodanno 2021 sta arrivando e l’Italia si appresta a festeggiarlo.

Il nuovo anno sta arrivando e non è detto che solo perché questo 2020 è stato “pazzerello” cosi debba essere anche la sua fine.

Il 2020 è oramai alla fine e anche se lo passeremo in modo “differente” dal solito non significa che non si possa vivere con gioia e felicità.

Questo significa che anche stando a casa sarà possibile indossare un vestito dal mood particolare adatto a quelle occasioni che, purtroppo da qualche mese a causa del covid-19, non è stato più possibile vivere.

Ma veniamo a noi grazie ad una serie di indicazioni utili per sentirsi perfette anche in questa festosa situazione.

Tra le differenti possibilità partiamo con un consiglio che vede in pole position la praticità del “mettersi comodamente in divano dopo cena”.

Jumpsuit

Zara.com

Nera oppure colorata, scollata oppure manica lunga per quest’occasione la classica jumpsuit, tuta elegante, diventa la migliore soluzione se stiamo cercando un look che stia al passo con il cambio dell’anno e al contempo non risulti troppo impegnativo.

Le scelte anche in questo caso sono tante, dal modello semplice monocolore a quello più strutturato magari con qualche trasparenza. Questo capo ha nel suo DNA la possibilità del cambiamento riuscendo a passare dalla versione chic, grazie ad una scarpa con il tacco, a quella meno formale con l’aiuto di una scarpa no heel.

 

 

 

 

Long dress

Alzi la mano la donna che non possiede un vestito lungo. Credo che sia chiaro che ogni donna oggi possiede nel proprio guardaroba un vestito lungo magari usato una sola volta e in attesa di un momento adatto al suo nuovo utilizzo.

Bene l’occasione è arrivata, il cambio dell’anno, anche se all’interno delle proprie mura domestiche, è l’occasione giusta per unire la festa all’eleganza.

Zara.com

L’abito lungo da donna è un capo rientrato all’interno di quella visione classica che per definizione risponde alla voglia di poesia all’interno di un contesto formale.

Velluto, seta oppure chiffon a voi la scelta ma attenzione alla scarpa in abbinamento, se cerchiamo la realizzazione di un look che possa farci sentire a nostro agio pur mantenendo il glamour un consiglio è l’utilizzo del sandalo magari gioiello per riuscire a dare quel tocco di regalità ad una delle serate più magiche dell’anno.

 

Mini dress

Sarebbe facile e comodo pensare per la sera dell’ultimo dell’anno ai jeans ma questo 2020, che stiamo salutando, è stato già molto “particolare” al punto da “meritare un saluto in grande stile”.

Il mini dress è l’alternativa che riesce a coniugare la libertà di movimento ed il tocco glam senza, però, eccedere.

 

Zara.com

In tessuto laminato oppure semplicemente puntando sul colore, il mini dress è quel capo che anche accostato alle sneakers riesce a rendere in “cura del dettaglio”

Adatto anche alle più giovani questo capo, che durante la bella stagione accompagna le nostre giornate al mare nella sua versione casual oppure gli incontri di lavora grazie alla sua linea più classica, cambia raccontando quel lato di noi che vogliamo sia visto. In ecopelle o Bon Ton questa alternativa può rivelarsi la giusta soluzione se cerchiamo un look che sia grintoso ma al contempo rappresenti la gioia della speranza di un nuovo anno

 

 

 

cover zalando.it

Manca poco al Natale e tutti, o quasi, abbiamo fatto l’albero con addobbi che, anno dopo anno, si adattano alle tendenza moda, o quasi.

Per la gioia di grandi e piccini in questi giorni le luci colorate che accompagnano questo mese di dicembre 2020 riusciranno ad accendere il calore dell’anima scaldando i nostri cuori.

Sbirciando tra le pagine di John Lewis, negozio inglese di fascia alta, ci accorgiamo che la palette colori dedicata al nostro albero di Natale è variegata, dal bianco all’argento passando dall’oro fino al rosso senza dimenticare, però, il verde.

In verità, però, i colori parlano di noi e raccontano qualche dettaglio del nostro essere quindi, seguendo le tendenze del natale 2020, scopriamo quali sono i colori che maggiormente ci descrivono.

Per le anime più estrose, frizzanti e vivici non possiamo non considerare le nuove tinte, più o meno forti, accostate ai colori della tradizione; rose gold e fucsia l’accostamento dall’effetto contemporaneo delicato ma deciso.

Bianco, British style e Ruggine colori e stili

Must have è sicuramente il bianco. Il delicato richiamo della neve, simbolo di purezza ma anche base perfetta per far risaltare palline di vetro oppure addobbi dai toni dell’oro.

L’albero di Natale bianco è azzeccato quando l’ambiente a diposizione non è extra large se poi lo accostiamo con argento e legno sicuramente l’effetto è quello del “bianco Natale”

Vero è che Natale è sinonimo di tradizione largo quindi, in modo particolare, a tessuti tartan e palline rosse se stiamo cercando l’originale effetto British style dal sapore vintage.

Cuscini e tovaglie rosse ma anche candele e decori conservati nella soffitta della nonna (oppure comprati on line) sono l’ideale il classico che non passa mai è pronto et voilà, il gioco è fatto.

Se la tendenza di stagione è qualcosa che proprio non potete fare a meno di seguire allora sappiate che questo è l’anno dedicato ai richiami della terra, dal verde al ruggine.

Fortemente usato negli anni ’70 il color ruggine è una mescolanza di rosso, marrone e aranciato che torna all’interno delle case per offrire una sensazione di calore.

Sinonimo di un carattere deciso è anche quella tonalità che richiama l’energia legata alla rilassatezza quasi a voler delineare il modo migliore per vivere questo periodo in attesa del Natale.

La pandemia che il mondo sta attraversando ha portato numerosi e significativi cambiamenti nella vita delle persone, sia dal punto di vista personale che lavorativo.

5 idee per outfit a prova di smart working

In molti, nel nostro paese, hanno iniziato ad affrontare il lavoro con un metodo diverso rispetto al “tradizionale”.

Il mondo del business, non potendo più continuare con il “vecchio stile di vita”, ha adottato una nuova soluzione ossia lo smart working.

Senza addentrarci all’interno delle varie analisi e valutazione su questo metodo lavorativo, per noi italiani poco praticato, definiamo lo smart working come “croce e delizia” perché se da un lato permette una gestione differente dei tempi dall’altra diventa la nota dolente perché per noi smart working è sinonimo di mescolanza tra tempo lavorativo e vita privata.

Detto così sembra facile ma ove ci fossero figli… la faccenda si complica.

Ma andiamo con ordine

5 idee per outfit a prova di smart working     

Se prima di febbraio 2020 la routine la definivamo “noiosa” perché ogni cosa era schedulata in slot specifici di tempo come ad esempio sveglia, doccia, colazione, portare i figli a scuola e poi ufficio, pausa pranzo, rientro in ufficio etc.. ad un certo punto, all’improvviso, le cose si sono “compresse” e in alcuni casi accavallate quindi ci siamo ritrovati a portare sotto lo stesso tetto, oltre alla vita privata, anche la “nevrosi” lavorativa.

La maggior parte di noi è passata velocemente “dall’apericena delle sette” alle riunioni in zoom con colleghi ed insegnanti dei nostri figli, il tutto quasi in contemporanea e dalla stessa postazione, cioè casa.

Lo stile di vita è totalmente cambiato dal giorno alla notte portando, inevitabilmente, alla mancanza di determinati punti fermi che fino a qualche mese fa permettevano un giusto spazio per fare, quasi, qualsiasi attività.

A causa del covid 19 adesso non c’è una separazione tra quello che riguarda il lavoro e quello che è privato e questo porta dei vantaggi, ma anche degli svantaggi.

Ecco perché una piccola guida outfit strutturata sul potenziale del nostro guardaroba può essere il “salva tempo” che cerchiamo prima di aprire Zoom.

 Soluzione 1

Sfruttiamo i pantaloni.

Se la nostra quotidianità è fatta da lavoro e figli spesso, in questo periodo, non riusciamo a ritagliare lo spazio da dedicare a noi e può succedere che arriviamo alle otto e trenta del mattino a guardare l’interno dell’armadio senza la più vaga idea di cosa indossare.

Sicuramente i pantaloni possono essere il nostro aiuto principale.

Se il pantalone è jeans una bella cintura e una t-shirt magari con dei dettagli che richiamino la cintura può essere la cosa più facile è veloce da indossare.

Se però vogliamo un look più costruito un pantalone dalla linea particolare come quello proposto da Twinset, vita alta e similpelle, è la risposta magari indossato con un maglioncino, il gioco delle differenti pesantezze darà movimento all’outfit.

Se invece amiamo uno stile particolare e oltre alla comodità vogliamo mantenere un certo rigore formale i pantaloni flare targati Marella sono l’ideale magari con la giacca in abbinata

Soluzione 2

Sappiamo bene che la moda è ciclica e quando non pensiamo più ad un certo capo eccolo apparire sulle più importanti passarelle.

Questo è l’anno del cardigan e poco importa che sia lungo o corto l’importante è che risponda all’esigenza di praticità dal gusto contemporaneo

Adatto a qualsiasi tipo di outfit, dai pantaloni ai mini dress, alle gonne senza tralasciare i jeans.

Il cardigan è la giusta combinazione nella realizzazione di look dal sapore classic ma che strizza l’occhio alla femminilità

Dal classico, anche color nero, ai differenti modelli con applicazioni o fantasia(Gucci- Miu Miu) questo  è il giusto capo che accostato ad una camicia oppure ad sotto giacca  cambia la sua funzione regalando sempre quel sapore glamour.

Soluzione 3

Con la possibilità di recuperare il tempo che prima passavamo in macchina davanti al nostro guardaroba si aprono un’infinità di opzioni dedicate al proprio modo di vestire

Se l’utilizzo della gonna in casa non ci spaventa il suo alleato migliore diventa il pullover.

Dal tessuto corposo e dalla linea attuale il pullover diventa il passe-partout adatto ai differenti tipi di gonne che questa stagione autunno inverno 2020/2021 ha portato nuovamente a noi.

L’indicazione di accostamento è semplice.

Gonna al ginocchio in eco pelle? pullover con pesantezza in contrasto, semplice pratico e versatile

Soluzione 4

Long dress, il vestito. Questo è il pezzo che all’interno del nostro guardaroba si presta sia per l’orario lavorativo che per il tempo libero.

Per questa stagione accostato a stivali a gamba alta nel caso di una lunghezza al ginocchio oppure sneaker se di lunghezza maxi

La cosa più interessante, però, è che il nostro amato vestito si accosta facilmente a giacche, giubbetti in

jeans oppure cardigan quindi nel caso dello smart working diventa facile da usare e pratico da abbinare.

Soluzione 5

Ultimo ma non per questo meno importante è sicuramente il maglione collo alto.

Il maglione che nel corso del tempo ha accompagnato i nostri appuntamenti lavorativi rivelandosi partico e facile da accostare sia in caso di gonna che di pantalone

Il maglione collo alto diventa, per l’orario lavorativo a casa, quella giusta via di mezzo che regala un’aria composta ma al contempo risolve in un sol colpo la necessità di completezza nella realizzazione del look.

credits zalando.it    pinterest

Style 5

4 consigli low cost per rinnovare casa

Nulla più dell’ambiente in cui passiamo moltissimo tempo deve trasmettere un senso di sicurezza e relax. Nulla più di casa nostra deve esprimere la nostro gusto e le nostre preferenze.

Ma se da un lato sogniamo la nostra abitazione come un posto accogliente dove poltrire alla sera o nel weekend dall’altro dobbiamo fare i conti con un budget da dedicare che spesso è limitato.

In prima battuta quello che viene in mente è un intervento strutturale al fine di “modernizzare” gli ambienti, almeno quelli più vissuti come ad esempio il soggiorno e la cucina oppure il bagno; quindi come riuscire a rinnovare mantenendo i costi?

 

Nel corso di questi ultimi anni le influenze delle blogger d’oltreoceano, che si dedicano al rinnovamento tra le mura domestiche, sono diventate sempre più importanti anche nel nostro a paese facendo si che quello che prima sembrava un sogno realizzabile solo da esperti del settore, come architetti o falegnami, oggi, nei limiti, diventa alla portata di mano di qualsiasi persona voglia personalizzare la propria dimora.

Partiamo con ordine alla scoperta di alcuni suggerimenti low cost da poter effettuare subito ad esempio come decidere il colore delle pareti di casa

Pantone, di anno in anno, indica una serie di tonalità dedicate sia alla moda uomo-donna che alla definizione della propria casa.

Ad esempio per l’anno 2021 i colori di tendenza dedicati alla casa sono il blu, nelle sue declinazioni, ma anche il salmone e il verde salvia, questo se abbiamo voglia di un colpo di colore d’effetto.

 

 

Se, però, amiamo particolarmente i toni neutri/chiari abbiano nel ventaglio delle possibilità il beige, il crema oppure il grigio.

Se invece vogliamo proprio un colore che sia forte raffinato ma al contempo renda più accogliente le stanze più usate allora è impensabile non considerare il bordeaux.

Insomma, per la stagione 2021 i colori di tendenza sono diversi e molteplici partendo da quelli amici della sobrietà ai toni più accesi che trasmettono grinta a colpo d’occhio.

Le raccomandazioni, però, sono di tenere in considerazione il colore del pavimento, delle finiture e dei mobili.

I migliori colori da usare per i mobili di casa

Nella rivisitazione di casa non è sempre necessario o indispensabile cambiare colore alle pareti, in alcuni casi la migliore soluzione è “ringiovanire” i mobili.

Passando da Pinterest fino ai video di youtube non mancano i racconti sulle diverse tecniche che tranquillamente possiamo replicare nel nostro garage basta un pennello e la buona volontà.

Se l’idea del colore vi spaventa una delle soluzioni più usate resta la pellicola adesiva per mobili.

In tinta unita o con soggetti floreali, la pellicola adesiva è un valido alleato che risponde alla necessità di contenere le spese regalando una ventata di novità ai nostri occhi.

Da Amazon fino Leroy Merlin le possibilità sono molteplici da toccare prima con mano o comprare online.

Piccoli interventi da fai da te in casa

Colore e stampe non sono l’unica soluzione. Certo queste vanno bene se vogliamo intervenire ad ampio spettro ma possiamo anche decidere di ritoccare solo piccole parti, dettagli dei nostri spazi quotidiani.

I dettagli che rinnovano l’ambiente, cambio maniglia.

In particolare dopo molti anni di utilizzo le maniglie delle porte possono “stancare” o rovinarsi ecco che una delle soluzioni per dare quel tocco fresco agli ambienti di casa è il cambio delle maniglie magari in completo contrasto rispetto al colore delle porte.

Tessuti e nuove idee per rinnovare il salotto

Vecchi tessuti, tessuti mai usati magari comprati durante le vacanze possono, adesso, essere utilizzati per rivestire divani o cuscini. Il gioco fatto da fantasie e colori porterà una visione nuova del solito sofà.

Insomma idee e soluzioni per migliorare, cambiare oppure rivitalizzare i nostri spazi quotidiani sono molte e possibili l’unica cosa che bisogna avere in quantità, in modo particolare se è la prima volte che ci si approccia a certe tecniche , è la pazienza per il resto buon lavoro a voi.

 

 

I trend, riguardo gli accessori, per la stagione primavera/estate 2021, che lentamente sta arrivando, offrono, oltre ad una vasta gamma di colori che per definizione raccontano sentimenti felici, una serie di dettagli che se ben modulati, sia per il tempo libero che l’orario lavorativo, possono descrivere una personalità ottimista e grintosa.

Partendo dal colore dell’anno 2021, Pantone illuminating + Ultimate Grey ossia giallo come una giornata di sole e grigio come stabilità e resilienza, andiamo a declinare quelle che le passerelle hanno catalogato come le tendenze da seguire con l’avvento della primavera.

Cinture donna, le tendenze della primavera 2021.

 

Zalando.it

 

Se nel corso delle stagioni passate siamo state abituate a vedere la cintura come un accessorio atto a mantenere in posizione gonne o pantaloni da questa primavera le cose cambiamo.

Impreziosite da cristalli, con Swarovski o semplicemente ad anelli le cinture della nuova stagione che lentamente sta arrivando saranno l’accento che serve alla definizione di look a prova di dettaglio dal piglio glamour.

Con la fibbia decorata e maxi oppure caratterizzate da file di perle, le cinture che useremo d’estate saranno l’accessorio cool che ravviva l’outfit definendo dettagliatamente la personalità.

La cintura assume un ruolo particolare e per la stagione primavera estate 2021.

 

Accoppiata a piccole borse già nel 2020, la cintura adesso sottolinea questa complicità; per la stagione in arrivo, primavera/estate 2021, si consolida questa tendenza e questo accostamento diventa ancora più glamour.

Chiamarlo semplicemente marsupio sarebbe riduttivo e poco corretto perché questo sciccoso accostamento apre la porta al duo più trendy della stagione che associa una personalità intraprendente alla voglia di praticità.

E non è tutto.

Piccole o medie poco importa l’importante, per le borse della bella stagione, è che siano quel dettaglio che fa la differenza. Caratterizzate dal colore, oltre

 

Elisabetta Franchi

 

che dal materiale, le borse della primavera estate 2021 sono graziose e sofisticate.

Adatte per essere tenute in mano oppure pratiche tracolle le borse che useremo quest’estate diventano la perfetta sintesi della praticità.

Laura Biagiotti

Chanel

 

Dalla borsa a mano di Laura Biagiotti alla micro bag di Chanel tessuti particolari e colori in armonia con la voglia di leggerezza che caratterizza la bella stagione prossima.

Come apparire più magre

Iniziamo con lo specificare che non esistono regole valide per tutti in tutto il mondo, infatti in alcuni paesi il massimo della femminilità sono le curve accentuate ma in altri paesi non è così.

Sarà per il fatto che noi siamo “padri e padrini” della grande moda conosciuta nel mondo, sarà che nel corso del tempo la nostra società ha vissuto notevoli cambiamenti anche a livello culturale e non sempre buoni ma alla fine siamo il paese, forse primo, ad avere una spiccata “cultura del magro”.

La prova è il mercato delle diete, da noi sempre ben considerato, che quasi sicuramente ognuna di noi ha sperimentato nel corso della propria vita; da quella dell’amica a quella del nutrizionista, non importa quale, l’importante è che funzioni e che guardandoci ci faccia apparire secondo indicazione delle migliori passerelle.

E’ oramai cosa nota a tutti che “il nero rende magri” e chi sono io per togliere queste sicurezze? Come Consulente d’Immagine Professionista mi sento in dovere di dirvi che la regola per la quale abbiamo kg e kg di capi neri in guardaroba non è del tutto vera.  Adesso mi spiego meglio.

Iniziamo con lo specificare che avere un peso che sia secondo la struttura fisica e l’altezza è un beneficio del tutto personale non solo a livello di vestibilità dei capi ma strettamente legato alla salute fisica, detto ciò chiarisco anche che non è il colore scelto che rende otticamente sottile una silhouette ma una combinazione di proporzioni.

Facciamo un esempio, nel caso di silhouette che hanno la necessità di camuffare delle parti non gradite la prima tentazione sarebbe nascondere tutto sotto un total black, errore

Se stiamo cercando la soluzione migliore dobbiamo iniziare a giocare con i volumi facendo si che in risalto ci siano quelle parti del nostro corpo che maggiormente amiamo e solo a quel punto “oscurare” le parti che non vogliamo evidenziare, se questo fosse visibile come un disegno artistico vedremmo una combinazione di chiaro scuri e volumi, vedremo quindi l’armonia.

Detto così sembra difficile ma non lo è perché abbiamo anche tessuti che possono venire incontro alla nostra voglia di cambiamento.

                              I tessuti per apparire più magre

I laminati, ad esempio, grazie alla loro composizione sono quelli che, se ben dosati, permettono una visione della silhouette più sottile.

Ma anche altri tessuti possono essere amici della linea fisica.

Spesso non scegliamo quello che realmente piace perché abbiamo il timore che una volta indossato possa non rendere giustizia. Inrealtà adesso sappiamo che esistono dei tessuti amici del body shape, una fra questi è il Satin.

zalando.it

Impalpabile e leggero questo tessuto accarezza le linee del corpo senza però costringerle con un risultato ottico dal sicuro effetto “WOW”

Differente nella pesantezza ma dal sicuro effetto snellente è anche la Seta.

zalando.it

Adatta alle situazioni che richiedono un tocco glam, questo tessuto segue le linee del corpo valorizzando le curve e scivolando sul corpo rendendolo quasi dall’effetto fluido

Insomma questi sono solo alcuni dei tessuti che possono venire incontro alla fisicità di ognuna di noi, per la scelta definitiva? Spazio al gusto personale

Capodanno 2021 sta arrivando e l’Italia si appresta a festeggiarlo.

Il nuovo anno sta arrivando e non è detto che solo perché questo 2020 è stato “pazzerello” cosi debba essere anche la sua fine.

Il 2020 è oramai alla fine e anche se lo passeremo in modo “differente” dal solito non significa che non si possa vivere con gioia e felicità.

Questo significa che anche stando a casa sarà possibile indossare un vestito dal mood particolare adatto a quelle occasioni che, purtroppo da qualche mese a causa del covid-19, non è stato più possibile vivere.

Ma veniamo a noi grazie ad una serie di indicazioni utili per sentirsi perfette anche in questa festosa situazione.

Tra le differenti possibilità partiamo con un consiglio che vede in pole position la praticità del “mettersi comodamente in divano dopo cena”.

Jumpsuit

Zara.com

Nera oppure colorata, scollata oppure manica lunga per quest’occasione la classica jumpsuit, tuta elegante, diventa la migliore soluzione se stiamo cercando un look che stia al passo con il cambio dell’anno e al contempo non risulti troppo impegnativo.

Le scelte anche in questo caso sono tante, dal modello semplice monocolore a quello più strutturato magari con qualche trasparenza. Questo capo ha nel suo DNA la possibilità del cambiamento riuscendo a passare dalla versione chic, grazie ad una scarpa con il tacco, a quella meno formale con l’aiuto di una scarpa no heel.

 

 

 

 

Long dress

Alzi la mano la donna che non possiede un vestito lungo. Credo che sia chiaro che ogni donna oggi possiede nel proprio guardaroba un vestito lungo magari usato una sola volta e in attesa di un momento adatto al suo nuovo utilizzo.

Bene l’occasione è arrivata, il cambio dell’anno, anche se all’interno delle proprie mura domestiche, è l’occasione giusta per unire la festa all’eleganza.

Zara.com

L’abito lungo da donna è un capo rientrato all’interno di quella visione classica che per definizione risponde alla voglia di poesia all’interno di un contesto formale.

Velluto, seta oppure chiffon a voi la scelta ma attenzione alla scarpa in abbinamento, se cerchiamo la realizzazione di un look che possa farci sentire a nostro agio pur mantenendo il glamour un consiglio è l’utilizzo del sandalo magari gioiello per riuscire a dare quel tocco di regalità ad una delle serate più magiche dell’anno.

 

Mini dress

Sarebbe facile e comodo pensare per la sera dell’ultimo dell’anno ai jeans ma questo 2020, che stiamo salutando, è stato già molto “particolare” al punto da “meritare un saluto in grande stile”.

Il mini dress è l’alternativa che riesce a coniugare la libertà di movimento ed il tocco glam senza, però, eccedere.

 

Zara.com

In tessuto laminato oppure semplicemente puntando sul colore, il mini dress è quel capo che anche accostato alle sneakers riesce a rendere in “cura del dettaglio”

Adatto anche alle più giovani questo capo, che durante la bella stagione accompagna le nostre giornate al mare nella sua versione casual oppure gli incontri di lavora grazie alla sua linea più classica, cambia raccontando quel lato di noi che vogliamo sia visto. In ecopelle o Bon Ton questa alternativa può rivelarsi la giusta soluzione se cerchiamo un look che sia grintoso ma al contempo rappresenti la gioia della speranza di un nuovo anno

 

 

 

cover zalando.it

Manca poco al Natale e tutti, o quasi, abbiamo fatto l’albero con addobbi che, anno dopo anno, si adattano alle tendenza moda, o quasi.

Per la gioia di grandi e piccini in questi giorni le luci colorate che accompagnano questo mese di dicembre 2020 riusciranno ad accendere il calore dell’anima scaldando i nostri cuori.

Sbirciando tra le pagine di John Lewis, negozio inglese di fascia alta, ci accorgiamo che la palette colori dedicata al nostro albero di Natale è variegata, dal bianco all’argento passando dall’oro fino al rosso senza dimenticare, però, il verde.

In verità, però, i colori parlano di noi e raccontano qualche dettaglio del nostro essere quindi, seguendo le tendenze del natale 2020, scopriamo quali sono i colori che maggiormente ci descrivono.

Per le anime più estrose, frizzanti e vivici non possiamo non considerare le nuove tinte, più o meno forti, accostate ai colori della tradizione; rose gold e fucsia l’accostamento dall’effetto contemporaneo delicato ma deciso.

Bianco, British style e Ruggine colori e stili

Must have è sicuramente il bianco. Il delicato richiamo della neve, simbolo di purezza ma anche base perfetta per far risaltare palline di vetro oppure addobbi dai toni dell’oro.

L’albero di Natale bianco è azzeccato quando l’ambiente a diposizione non è extra large se poi lo accostiamo con argento e legno sicuramente l’effetto è quello del “bianco Natale”

Vero è che Natale è sinonimo di tradizione largo quindi, in modo particolare, a tessuti tartan e palline rosse se stiamo cercando l’originale effetto British style dal sapore vintage.

Cuscini e tovaglie rosse ma anche candele e decori conservati nella soffitta della nonna (oppure comprati on line) sono l’ideale il classico che non passa mai è pronto et voilà, il gioco è fatto.

Se la tendenza di stagione è qualcosa che proprio non potete fare a meno di seguire allora sappiate che questo è l’anno dedicato ai richiami della terra, dal verde al ruggine.

Fortemente usato negli anni ’70 il color ruggine è una mescolanza di rosso, marrone e aranciato che torna all’interno delle case per offrire una sensazione di calore.

Sinonimo di un carattere deciso è anche quella tonalità che richiama l’energia legata alla rilassatezza quasi a voler delineare il modo migliore per vivere questo periodo in attesa del Natale.

La pandemia che il mondo sta attraversando ha portato numerosi e significativi cambiamenti nella vita delle persone, sia dal punto di vista personale che lavorativo.

5 idee per outfit a prova di smart working

In molti, nel nostro paese, hanno iniziato ad affrontare il lavoro con un metodo diverso rispetto al “tradizionale”.

Il mondo del business, non potendo più continuare con il “vecchio stile di vita”, ha adottato una nuova soluzione ossia lo smart working.

Senza addentrarci all’interno delle varie analisi e valutazione su questo metodo lavorativo, per noi italiani poco praticato, definiamo lo smart working come “croce e delizia” perché se da un lato permette una gestione differente dei tempi dall’altra diventa la nota dolente perché per noi smart working è sinonimo di mescolanza tra tempo lavorativo e vita privata.

Detto così sembra facile ma ove ci fossero figli… la faccenda si complica.

Ma andiamo con ordine

5 idee per outfit a prova di smart working     

Se prima di febbraio 2020 la routine la definivamo “noiosa” perché ogni cosa era schedulata in slot specifici di tempo come ad esempio sveglia, doccia, colazione, portare i figli a scuola e poi ufficio, pausa pranzo, rientro in ufficio etc.. ad un certo punto, all’improvviso, le cose si sono “compresse” e in alcuni casi accavallate quindi ci siamo ritrovati a portare sotto lo stesso tetto, oltre alla vita privata, anche la “nevrosi” lavorativa.

La maggior parte di noi è passata velocemente “dall’apericena delle sette” alle riunioni in zoom con colleghi ed insegnanti dei nostri figli, il tutto quasi in contemporanea e dalla stessa postazione, cioè casa.

Lo stile di vita è totalmente cambiato dal giorno alla notte portando, inevitabilmente, alla mancanza di determinati punti fermi che fino a qualche mese fa permettevano un giusto spazio per fare, quasi, qualsiasi attività.

A causa del covid 19 adesso non c’è una separazione tra quello che riguarda il lavoro e quello che è privato e questo porta dei vantaggi, ma anche degli svantaggi.

Ecco perché una piccola guida outfit strutturata sul potenziale del nostro guardaroba può essere il “salva tempo” che cerchiamo prima di aprire Zoom.

 Soluzione 1

Sfruttiamo i pantaloni.

Se la nostra quotidianità è fatta da lavoro e figli spesso, in questo periodo, non riusciamo a ritagliare lo spazio da dedicare a noi e può succedere che arriviamo alle otto e trenta del mattino a guardare l’interno dell’armadio senza la più vaga idea di cosa indossare.

Sicuramente i pantaloni possono essere il nostro aiuto principale.

Se il pantalone è jeans una bella cintura e una t-shirt magari con dei dettagli che richiamino la cintura può essere la cosa più facile è veloce da indossare.

Se però vogliamo un look più costruito un pantalone dalla linea particolare come quello proposto da Twinset, vita alta e similpelle, è la risposta magari indossato con un maglioncino, il gioco delle differenti pesantezze darà movimento all’outfit.

Se invece amiamo uno stile particolare e oltre alla comodità vogliamo mantenere un certo rigore formale i pantaloni flare targati Marella sono l’ideale magari con la giacca in abbinata

Soluzione 2

Sappiamo bene che la moda è ciclica e quando non pensiamo più ad un certo capo eccolo apparire sulle più importanti passarelle.

Questo è l’anno del cardigan e poco importa che sia lungo o corto l’importante è che risponda all’esigenza di praticità dal gusto contemporaneo

Adatto a qualsiasi tipo di outfit, dai pantaloni ai mini dress, alle gonne senza tralasciare i jeans.

Il cardigan è la giusta combinazione nella realizzazione di look dal sapore classic ma che strizza l’occhio alla femminilità

Dal classico, anche color nero, ai differenti modelli con applicazioni o fantasia(Gucci- Miu Miu) questo  è il giusto capo che accostato ad una camicia oppure ad sotto giacca  cambia la sua funzione regalando sempre quel sapore glamour.

Soluzione 3

Con la possibilità di recuperare il tempo che prima passavamo in macchina davanti al nostro guardaroba si aprono un’infinità di opzioni dedicate al proprio modo di vestire

Se l’utilizzo della gonna in casa non ci spaventa il suo alleato migliore diventa il pullover.

Dal tessuto corposo e dalla linea attuale il pullover diventa il passe-partout adatto ai differenti tipi di gonne che questa stagione autunno inverno 2020/2021 ha portato nuovamente a noi.

L’indicazione di accostamento è semplice.

Gonna al ginocchio in eco pelle? pullover con pesantezza in contrasto, semplice pratico e versatile

Soluzione 4

Long dress, il vestito. Questo è il pezzo che all’interno del nostro guardaroba si presta sia per l’orario lavorativo che per il tempo libero.

Per questa stagione accostato a stivali a gamba alta nel caso di una lunghezza al ginocchio oppure sneaker se di lunghezza maxi

La cosa più interessante, però, è che il nostro amato vestito si accosta facilmente a giacche, giubbetti in

jeans oppure cardigan quindi nel caso dello smart working diventa facile da usare e pratico da abbinare.

Soluzione 5

Ultimo ma non per questo meno importante è sicuramente il maglione collo alto.

Il maglione che nel corso del tempo ha accompagnato i nostri appuntamenti lavorativi rivelandosi partico e facile da accostare sia in caso di gonna che di pantalone

Il maglione collo alto diventa, per l’orario lavorativo a casa, quella giusta via di mezzo che regala un’aria composta ma al contempo risolve in un sol colpo la necessità di completezza nella realizzazione del look.

credits zalando.it    pinterest

Style 6

4 consigli low cost per rinnovare casa

Nulla più dell’ambiente in cui passiamo moltissimo tempo deve trasmettere un senso di sicurezza e relax. Nulla più di casa nostra deve esprimere la nostro gusto e le nostre preferenze.

Ma se da un lato sogniamo la nostra abitazione come un posto accogliente dove poltrire alla sera o nel weekend dall’altro dobbiamo fare i conti con un budget da dedicare che spesso è limitato.

In prima battuta quello che viene in mente è un intervento strutturale al fine di “modernizzare” gli ambienti, almeno quelli più vissuti come ad esempio il soggiorno e la cucina oppure il bagno; quindi come riuscire a rinnovare mantenendo i costi?

 

Nel corso di questi ultimi anni le influenze delle blogger d’oltreoceano, che si dedicano al rinnovamento tra le mura domestiche, sono diventate sempre più importanti anche nel nostro a paese facendo si che quello che prima sembrava un sogno realizzabile solo da esperti del settore, come architetti o falegnami, oggi, nei limiti, diventa alla portata di mano di qualsiasi persona voglia personalizzare la propria dimora.

Partiamo con ordine alla scoperta di alcuni suggerimenti low cost da poter effettuare subito ad esempio come decidere il colore delle pareti di casa

Pantone, di anno in anno, indica una serie di tonalità dedicate sia alla moda uomo-donna che alla definizione della propria casa.

Ad esempio per l’anno 2021 i colori di tendenza dedicati alla casa sono il blu, nelle sue declinazioni, ma anche il salmone e il verde salvia, questo se abbiamo voglia di un colpo di colore d’effetto.

 

 

Se, però, amiamo particolarmente i toni neutri/chiari abbiano nel ventaglio delle possibilità il beige, il crema oppure il grigio.

Se invece vogliamo proprio un colore che sia forte raffinato ma al contempo renda più accogliente le stanze più usate allora è impensabile non considerare il bordeaux.

Insomma, per la stagione 2021 i colori di tendenza sono diversi e molteplici partendo da quelli amici della sobrietà ai toni più accesi che trasmettono grinta a colpo d’occhio.

Le raccomandazioni, però, sono di tenere in considerazione il colore del pavimento, delle finiture e dei mobili.

I migliori colori da usare per i mobili di casa

Nella rivisitazione di casa non è sempre necessario o indispensabile cambiare colore alle pareti, in alcuni casi la migliore soluzione è “ringiovanire” i mobili.

Passando da Pinterest fino ai video di youtube non mancano i racconti sulle diverse tecniche che tranquillamente possiamo replicare nel nostro garage basta un pennello e la buona volontà.

Se l’idea del colore vi spaventa una delle soluzioni più usate resta la pellicola adesiva per mobili.

In tinta unita o con soggetti floreali, la pellicola adesiva è un valido alleato che risponde alla necessità di contenere le spese regalando una ventata di novità ai nostri occhi.

Da Amazon fino Leroy Merlin le possibilità sono molteplici da toccare prima con mano o comprare online.

Piccoli interventi da fai da te in casa

Colore e stampe non sono l’unica soluzione. Certo queste vanno bene se vogliamo intervenire ad ampio spettro ma possiamo anche decidere di ritoccare solo piccole parti, dettagli dei nostri spazi quotidiani.

I dettagli che rinnovano l’ambiente, cambio maniglia.

In particolare dopo molti anni di utilizzo le maniglie delle porte possono “stancare” o rovinarsi ecco che una delle soluzioni per dare quel tocco fresco agli ambienti di casa è il cambio delle maniglie magari in completo contrasto rispetto al colore delle porte.

Tessuti e nuove idee per rinnovare il salotto

Vecchi tessuti, tessuti mai usati magari comprati durante le vacanze possono, adesso, essere utilizzati per rivestire divani o cuscini. Il gioco fatto da fantasie e colori porterà una visione nuova del solito sofà.

Insomma idee e soluzioni per migliorare, cambiare oppure rivitalizzare i nostri spazi quotidiani sono molte e possibili l’unica cosa che bisogna avere in quantità, in modo particolare se è la prima volte che ci si approccia a certe tecniche , è la pazienza per il resto buon lavoro a voi.

 

 

I trend, riguardo gli accessori, per la stagione primavera/estate 2021, che lentamente sta arrivando, offrono, oltre ad una vasta gamma di colori che per definizione raccontano sentimenti felici, una serie di dettagli che se ben modulati, sia per il tempo libero che l’orario lavorativo, possono descrivere una personalità ottimista e grintosa.

Partendo dal colore dell’anno 2021, Pantone illuminating + Ultimate Grey ossia giallo come una giornata di sole e grigio come stabilità e resilienza, andiamo a declinare quelle che le passerelle hanno catalogato come le tendenze da seguire con l’avvento della primavera.

Cinture donna, le tendenze della primavera 2021.

 

Zalando.it

 

Se nel corso delle stagioni passate siamo state abituate a vedere la cintura come un accessorio atto a mantenere in posizione gonne o pantaloni da questa primavera le cose cambiamo.

Impreziosite da cristalli, con Swarovski o semplicemente ad anelli le cinture della nuova stagione che lentamente sta arrivando saranno l’accento che serve alla definizione di look a prova di dettaglio dal piglio glamour.

Con la fibbia decorata e maxi oppure caratterizzate da file di perle, le cinture che useremo d’estate saranno l’accessorio cool che ravviva l’outfit definendo dettagliatamente la personalità.

La cintura assume un ruolo particolare e per la stagione primavera estate 2021.

 

Accoppiata a piccole borse già nel 2020, la cintura adesso sottolinea questa complicità; per la stagione in arrivo, primavera/estate 2021, si consolida questa tendenza e questo accostamento diventa ancora più glamour.

Chiamarlo semplicemente marsupio sarebbe riduttivo e poco corretto perché questo sciccoso accostamento apre la porta al duo più trendy della stagione che associa una personalità intraprendente alla voglia di praticità.

E non è tutto.

Piccole o medie poco importa l’importante, per le borse della bella stagione, è che siano quel dettaglio che fa la differenza. Caratterizzate dal colore, oltre

 

Elisabetta Franchi

 

che dal materiale, le borse della primavera estate 2021 sono graziose e sofisticate.

Adatte per essere tenute in mano oppure pratiche tracolle le borse che useremo quest’estate diventano la perfetta sintesi della praticità.

Laura Biagiotti

Chanel

 

Dalla borsa a mano di Laura Biagiotti alla micro bag di Chanel tessuti particolari e colori in armonia con la voglia di leggerezza che caratterizza la bella stagione prossima.

Come apparire più magre

Iniziamo con lo specificare che non esistono regole valide per tutti in tutto il mondo, infatti in alcuni paesi il massimo della femminilità sono le curve accentuate ma in altri paesi non è così.

Sarà per il fatto che noi siamo “padri e padrini” della grande moda conosciuta nel mondo, sarà che nel corso del tempo la nostra società ha vissuto notevoli cambiamenti anche a livello culturale e non sempre buoni ma alla fine siamo il paese, forse primo, ad avere una spiccata “cultura del magro”.

La prova è il mercato delle diete, da noi sempre ben considerato, che quasi sicuramente ognuna di noi ha sperimentato nel corso della propria vita; da quella dell’amica a quella del nutrizionista, non importa quale, l’importante è che funzioni e che guardandoci ci faccia apparire secondo indicazione delle migliori passerelle.

E’ oramai cosa nota a tutti che “il nero rende magri” e chi sono io per togliere queste sicurezze? Come Consulente d’Immagine Professionista mi sento in dovere di dirvi che la regola per la quale abbiamo kg e kg di capi neri in guardaroba non è del tutto vera.  Adesso mi spiego meglio.

Iniziamo con lo specificare che avere un peso che sia secondo la struttura fisica e l’altezza è un beneficio del tutto personale non solo a livello di vestibilità dei capi ma strettamente legato alla salute fisica, detto ciò chiarisco anche che non è il colore scelto che rende otticamente sottile una silhouette ma una combinazione di proporzioni.

Facciamo un esempio, nel caso di silhouette che hanno la necessità di camuffare delle parti non gradite la prima tentazione sarebbe nascondere tutto sotto un total black, errore

Se stiamo cercando la soluzione migliore dobbiamo iniziare a giocare con i volumi facendo si che in risalto ci siano quelle parti del nostro corpo che maggiormente amiamo e solo a quel punto “oscurare” le parti che non vogliamo evidenziare, se questo fosse visibile come un disegno artistico vedremmo una combinazione di chiaro scuri e volumi, vedremo quindi l’armonia.

Detto così sembra difficile ma non lo è perché abbiamo anche tessuti che possono venire incontro alla nostra voglia di cambiamento.

                              I tessuti per apparire più magre

I laminati, ad esempio, grazie alla loro composizione sono quelli che, se ben dosati, permettono una visione della silhouette più sottile.

Ma anche altri tessuti possono essere amici della linea fisica.

Spesso non scegliamo quello che realmente piace perché abbiamo il timore che una volta indossato possa non rendere giustizia. Inrealtà adesso sappiamo che esistono dei tessuti amici del body shape, una fra questi è il Satin.

zalando.it

Impalpabile e leggero questo tessuto accarezza le linee del corpo senza però costringerle con un risultato ottico dal sicuro effetto “WOW”

Differente nella pesantezza ma dal sicuro effetto snellente è anche la Seta.

zalando.it

Adatta alle situazioni che richiedono un tocco glam, questo tessuto segue le linee del corpo valorizzando le curve e scivolando sul corpo rendendolo quasi dall’effetto fluido

Insomma questi sono solo alcuni dei tessuti che possono venire incontro alla fisicità di ognuna di noi, per la scelta definitiva? Spazio al gusto personale

Capodanno 2021 sta arrivando e l’Italia si appresta a festeggiarlo.

Il nuovo anno sta arrivando e non è detto che solo perché questo 2020 è stato “pazzerello” cosi debba essere anche la sua fine.

Il 2020 è oramai alla fine e anche se lo passeremo in modo “differente” dal solito non significa che non si possa vivere con gioia e felicità.

Questo significa che anche stando a casa sarà possibile indossare un vestito dal mood particolare adatto a quelle occasioni che, purtroppo da qualche mese a causa del covid-19, non è stato più possibile vivere.

Ma veniamo a noi grazie ad una serie di indicazioni utili per sentirsi perfette anche in questa festosa situazione.

Tra le differenti possibilità partiamo con un consiglio che vede in pole position la praticità del “mettersi comodamente in divano dopo cena”.

Jumpsuit

Zara.com

Nera oppure colorata, scollata oppure manica lunga per quest’occasione la classica jumpsuit, tuta elegante, diventa la migliore soluzione se stiamo cercando un look che stia al passo con il cambio dell’anno e al contempo non risulti troppo impegnativo.

Le scelte anche in questo caso sono tante, dal modello semplice monocolore a quello più strutturato magari con qualche trasparenza. Questo capo ha nel suo DNA la possibilità del cambiamento riuscendo a passare dalla versione chic, grazie ad una scarpa con il tacco, a quella meno formale con l’aiuto di una scarpa no heel.

 

 

 

 

Long dress

Alzi la mano la donna che non possiede un vestito lungo. Credo che sia chiaro che ogni donna oggi possiede nel proprio guardaroba un vestito lungo magari usato una sola volta e in attesa di un momento adatto al suo nuovo utilizzo.

Bene l’occasione è arrivata, il cambio dell’anno, anche se all’interno delle proprie mura domestiche, è l’occasione giusta per unire la festa all’eleganza.

Zara.com

L’abito lungo da donna è un capo rientrato all’interno di quella visione classica che per definizione risponde alla voglia di poesia all’interno di un contesto formale.

Velluto, seta oppure chiffon a voi la scelta ma attenzione alla scarpa in abbinamento, se cerchiamo la realizzazione di un look che possa farci sentire a nostro agio pur mantenendo il glamour un consiglio è l’utilizzo del sandalo magari gioiello per riuscire a dare quel tocco di regalità ad una delle serate più magiche dell’anno.

 

Mini dress

Sarebbe facile e comodo pensare per la sera dell’ultimo dell’anno ai jeans ma questo 2020, che stiamo salutando, è stato già molto “particolare” al punto da “meritare un saluto in grande stile”.

Il mini dress è l’alternativa che riesce a coniugare la libertà di movimento ed il tocco glam senza, però, eccedere.

 

Zara.com

In tessuto laminato oppure semplicemente puntando sul colore, il mini dress è quel capo che anche accostato alle sneakers riesce a rendere in “cura del dettaglio”

Adatto anche alle più giovani questo capo, che durante la bella stagione accompagna le nostre giornate al mare nella sua versione casual oppure gli incontri di lavora grazie alla sua linea più classica, cambia raccontando quel lato di noi che vogliamo sia visto. In ecopelle o Bon Ton questa alternativa può rivelarsi la giusta soluzione se cerchiamo un look che sia grintoso ma al contempo rappresenti la gioia della speranza di un nuovo anno

 

 

 

cover zalando.it

Manca poco al Natale e tutti, o quasi, abbiamo fatto l’albero con addobbi che, anno dopo anno, si adattano alle tendenza moda, o quasi.

Per la gioia di grandi e piccini in questi giorni le luci colorate che accompagnano questo mese di dicembre 2020 riusciranno ad accendere il calore dell’anima scaldando i nostri cuori.

Sbirciando tra le pagine di John Lewis, negozio inglese di fascia alta, ci accorgiamo che la palette colori dedicata al nostro albero di Natale è variegata, dal bianco all’argento passando dall’oro fino al rosso senza dimenticare, però, il verde.

In verità, però, i colori parlano di noi e raccontano qualche dettaglio del nostro essere quindi, seguendo le tendenze del natale 2020, scopriamo quali sono i colori che maggiormente ci descrivono.

Per le anime più estrose, frizzanti e vivici non possiamo non considerare le nuove tinte, più o meno forti, accostate ai colori della tradizione; rose gold e fucsia l’accostamento dall’effetto contemporaneo delicato ma deciso.

Bianco, British style e Ruggine colori e stili

Must have è sicuramente il bianco. Il delicato richiamo della neve, simbolo di purezza ma anche base perfetta per far risaltare palline di vetro oppure addobbi dai toni dell’oro.

L’albero di Natale bianco è azzeccato quando l’ambiente a diposizione non è extra large se poi lo accostiamo con argento e legno sicuramente l’effetto è quello del “bianco Natale”

Vero è che Natale è sinonimo di tradizione largo quindi, in modo particolare, a tessuti tartan e palline rosse se stiamo cercando l’originale effetto British style dal sapore vintage.

Cuscini e tovaglie rosse ma anche candele e decori conservati nella soffitta della nonna (oppure comprati on line) sono l’ideale il classico che non passa mai è pronto et voilà, il gioco è fatto.

Se la tendenza di stagione è qualcosa che proprio non potete fare a meno di seguire allora sappiate che questo è l’anno dedicato ai richiami della terra, dal verde al ruggine.

Fortemente usato negli anni ’70 il color ruggine è una mescolanza di rosso, marrone e aranciato che torna all’interno delle case per offrire una sensazione di calore.

Sinonimo di un carattere deciso è anche quella tonalità che richiama l’energia legata alla rilassatezza quasi a voler delineare il modo migliore per vivere questo periodo in attesa del Natale.

La pandemia che il mondo sta attraversando ha portato numerosi e significativi cambiamenti nella vita delle persone, sia dal punto di vista personale che lavorativo.

5 idee per outfit a prova di smart working

In molti, nel nostro paese, hanno iniziato ad affrontare il lavoro con un metodo diverso rispetto al “tradizionale”.

Il mondo del business, non potendo più continuare con il “vecchio stile di vita”, ha adottato una nuova soluzione ossia lo smart working.

Senza addentrarci all’interno delle varie analisi e valutazione su questo metodo lavorativo, per noi italiani poco praticato, definiamo lo smart working come “croce e delizia” perché se da un lato permette una gestione differente dei tempi dall’altra diventa la nota dolente perché per noi smart working è sinonimo di mescolanza tra tempo lavorativo e vita privata.

Detto così sembra facile ma ove ci fossero figli… la faccenda si complica.

Ma andiamo con ordine

5 idee per outfit a prova di smart working     

Se prima di febbraio 2020 la routine la definivamo “noiosa” perché ogni cosa era schedulata in slot specifici di tempo come ad esempio sveglia, doccia, colazione, portare i figli a scuola e poi ufficio, pausa pranzo, rientro in ufficio etc.. ad un certo punto, all’improvviso, le cose si sono “compresse” e in alcuni casi accavallate quindi ci siamo ritrovati a portare sotto lo stesso tetto, oltre alla vita privata, anche la “nevrosi” lavorativa.

La maggior parte di noi è passata velocemente “dall’apericena delle sette” alle riunioni in zoom con colleghi ed insegnanti dei nostri figli, il tutto quasi in contemporanea e dalla stessa postazione, cioè casa.

Lo stile di vita è totalmente cambiato dal giorno alla notte portando, inevitabilmente, alla mancanza di determinati punti fermi che fino a qualche mese fa permettevano un giusto spazio per fare, quasi, qualsiasi attività.

A causa del covid 19 adesso non c’è una separazione tra quello che riguarda il lavoro e quello che è privato e questo porta dei vantaggi, ma anche degli svantaggi.

Ecco perché una piccola guida outfit strutturata sul potenziale del nostro guardaroba può essere il “salva tempo” che cerchiamo prima di aprire Zoom.

 Soluzione 1

Sfruttiamo i pantaloni.

Se la nostra quotidianità è fatta da lavoro e figli spesso, in questo periodo, non riusciamo a ritagliare lo spazio da dedicare a noi e può succedere che arriviamo alle otto e trenta del mattino a guardare l’interno dell’armadio senza la più vaga idea di cosa indossare.

Sicuramente i pantaloni possono essere il nostro aiuto principale.

Se il pantalone è jeans una bella cintura e una t-shirt magari con dei dettagli che richiamino la cintura può essere la cosa più facile è veloce da indossare.

Se però vogliamo un look più costruito un pantalone dalla linea particolare come quello proposto da Twinset, vita alta e similpelle, è la risposta magari indossato con un maglioncino, il gioco delle differenti pesantezze darà movimento all’outfit.

Se invece amiamo uno stile particolare e oltre alla comodità vogliamo mantenere un certo rigore formale i pantaloni flare targati Marella sono l’ideale magari con la giacca in abbinata

Soluzione 2

Sappiamo bene che la moda è ciclica e quando non pensiamo più ad un certo capo eccolo apparire sulle più importanti passarelle.

Questo è l’anno del cardigan e poco importa che sia lungo o corto l’importante è che risponda all’esigenza di praticità dal gusto contemporaneo

Adatto a qualsiasi tipo di outfit, dai pantaloni ai mini dress, alle gonne senza tralasciare i jeans.

Il cardigan è la giusta combinazione nella realizzazione di look dal sapore classic ma che strizza l’occhio alla femminilità

Dal classico, anche color nero, ai differenti modelli con applicazioni o fantasia(Gucci- Miu Miu) questo  è il giusto capo che accostato ad una camicia oppure ad sotto giacca  cambia la sua funzione regalando sempre quel sapore glamour.

Soluzione 3

Con la possibilità di recuperare il tempo che prima passavamo in macchina davanti al nostro guardaroba si aprono un’infinità di opzioni dedicate al proprio modo di vestire

Se l’utilizzo della gonna in casa non ci spaventa il suo alleato migliore diventa il pullover.

Dal tessuto corposo e dalla linea attuale il pullover diventa il passe-partout adatto ai differenti tipi di gonne che questa stagione autunno inverno 2020/2021 ha portato nuovamente a noi.

L’indicazione di accostamento è semplice.

Gonna al ginocchio in eco pelle? pullover con pesantezza in contrasto, semplice pratico e versatile

Soluzione 4

Long dress, il vestito. Questo è il pezzo che all’interno del nostro guardaroba si presta sia per l’orario lavorativo che per il tempo libero.

Per questa stagione accostato a stivali a gamba alta nel caso di una lunghezza al ginocchio oppure sneaker se di lunghezza maxi

La cosa più interessante, però, è che il nostro amato vestito si accosta facilmente a giacche, giubbetti in

jeans oppure cardigan quindi nel caso dello smart working diventa facile da usare e pratico da abbinare.

Soluzione 5

Ultimo ma non per questo meno importante è sicuramente il maglione collo alto.

Il maglione che nel corso del tempo ha accompagnato i nostri appuntamenti lavorativi rivelandosi partico e facile da accostare sia in caso di gonna che di pantalone

Il maglione collo alto diventa, per l’orario lavorativo a casa, quella giusta via di mezzo che regala un’aria composta ma al contempo risolve in un sol colpo la necessità di completezza nella realizzazione del look.

credits zalando.it    pinterest

Menu