A volte si dimentica che buone maniere e un pizzico di buon senso vogliano che il regalo accompagni il biglietto e non vice versa.

Durante questo mese fatto di preparativi, aperitivi e, si spera, di buoni propositi cosa regaleremo ai nostri colleghi, amici e/o parenti?

Questa è una delle domande che ogni anno puntualmente a dicembre si presenta nella nostra testa e spesso viene vista come la parte principale dell’azione che andiamo a sviluppare senza ricordare che in realtà, questa, deve passare in secondo piano perché la vera domanda è: come dobbiamo comportarci per evitare di far sfumare la magia del donare con delle cadute di stile?

Una delle prime cose che consiglio di fare è una riflessione sulla persona alla quale vogliamo fare un regalo.

Ad esempio iniziamo col domandarci: che ti tipo di rapporto abbiamo? Siamo legati oppure è un rapporto formale?

Come già detto non è il regalo l’importante ma il biglietto che lo accompagna questo, però, non significa che “tutto è perfetto per tutti”.

Tra le cose da non regalare abbiamo le perle, i coltelli oppure le spille oppure ancora i fazzoletti perché considerati oggetti che portano sfortuna.

Salvo che a ricevere il regalo non sia una persona con la quale davvero c’è un rapporto speciale gli elettrodomestici, le creme anti età e i profumi rientrano a pieno titolo tra i regali da evitare perché i messaggi che comunicano non sono tra quelli che una donna vorrebbe sentirsi dire.

Ma, allora, possiamo regale i “Buoni regalo”

La risposta è una via di mezzo tra “avete gli stessi gusti?” e “quanta confidenza avete?”

Ma non per questo bisogna deprimersi perché grazie ai cambiamenti di questi anni i regali realizzati con le proprie mani hanno scalato la classica del gradimento rivelandosi apprezzati perché sinonimo di interesse verso la persona alla quale è dedicato.

Alla fine di tutto, però, la grande verità è che ognuno di noi deve fare i conti con le proprie possibilità e allora affidiamoci alle buone maniere e indipendentemente da cosa regaleremo teniamo in considerazione il biglietto di accompagnamento all’interno del quale è gradito un pensiero che nasca dal cuore perché il vero sentimento, anche se espresso con semplici parole scritte, diventa sicuramente la chiave di un momento emozionante tra due persone.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu